Viva Italia

Informazione libera e indipendente

SpaceX ha acceso 14 motori Raptor 2 di Super Heavy contemporaneamente

Quando mancano poche ore al tentativo di lancio di NASA SLS per la missione Artemis I (previsto per le 7:04 di domani) si torna a parlare anche di quanto sta accadendo a Boca Chica in Texas, dove si trova Starbase, il grande complesso per la produzione, l’assemblaggio e la prova di Starship di SpaceX. Qui la società di Elon Musk sta continuando le operazioni per realizzare il suo nuovo vettore pesante che sarà fondamentale anche per le missioni Artemis, considerato che una versione modificata dello stadio superiore sarà utilizzata come lander lunare per la missione Artemis III.

Una volta completato, e se la configurazione sarà quella che si sta delineando in questi mesi, si tratterà del più potente razzo spaziale mai realizzato. Questa però sarà solo una delle sue caratteristiche in quanto quella forse più interessante è legata al rapido riutilizzo dei due stati (Super Heavy e Ship). Dopo i primi test per le prove dei motori Raptor atmosferici avvenuti negli scorsi mesi (con i prototipi di Ship), ora si guarda al prossimo traguardo: il primo lancio orbitale.

SpaceX accende 14 motori del grande razzo Super Heavy

Lo sviluppo di un sistema così complesso, con diverse modifiche in corso d’opera (come il passaggio dai Raptor ai Raptor 2) hanno in parte rallentato la sessione di test. Lo stesso Elon Musk ha dichiarato nelle scorse settimane che un grave fallimento nel test di Starship riporterebbe la società indietro di mesi. Per questo si vuole avere un buon margine di sicurezza della riuscita prima del lancio.

super heavy

Un’immagine dell’ultimo static fire di Booster 7 – Super Heavy (fonte)

Un esempio di questo approccio è dato dagli static fire di Super Heavy (in particolare Booster 7). A inizio settembre SpaceX aveva completato il primo test accendendo più motori contemporaneamente (fino a tre) mentre circa venti giorni dopo sono stati accesi sette motori sui 33 presenti alla base del primo stadio. Nelle scorse ore il nuovo test ha portato il limite a ben 14 Raptor 2 atmosferici accesi tutti insieme.

Pur essendo ancora al di sotto della metà del numero totale di motori presenti su Super Heavy, come notato da Everyday Astronaut, si tratta del record di spinta per SpaceX considerando tutti i suoi lanciatori (anche Falcon Heavy). Questo perché i Raptor 2 sono più efficaci dei Merlin e dei precedenti Raptor e quindi consentono prestazioni migliori. Inoltre, quando si supererà il limite dei 20 motori accesi contemporaneamente Super Heavy sarà vicina al record stabilito dal razzo spaziale sovietico N1. I test a terra saranno però solo una parte del processo di sviluppo, nei prossimi mesi e anni ci saranno ulteriori prove da superare.

spacex

Il test orbitale di SpaceX Starship potrebbe essere fissato entro dicembre 2022. Allo stato attuale non è ancora una data certa in quanto ci saranno diversi passaggi da superare (compreso lo static fire con 33 motori su Super Heavy). Nel corso delle scorse settimane la società ha anche assemblato completamente Ship e Super Heavy eseguendo una serie di test combinati mentre proseguono i lavori di aggiornamento del pad orbitale.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *