Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Soverato, chiede di essere pagata per il suo lavoro: titolare del ristorante la aggredisce con calci e…


Minacce, bestemmie, calci e schiaffi per aver chiesto di esser pagata per il proprio lavoro. Il tutto in diretta social. Il video lo ha pubblicato la stessa protagonista, una ragazza di 25 anni di origine nigeriana, vittima di un’aggressione da parte del suo ex datore di lavoro, il titolare del ristorante lido Mare nostrum a Soverato, in provincia di Catanzaro. La ragazza, arrivata in Italia 5 anni fa e madre di una bambina di 4 anni, aveva trovato lavoro come lavapiatti. Dopo una settimana però ha deciso di lasciare l’impiego, a causa delle vessazioni e dei turni massacranti, ben oltre quello dichiarato sul contratto (come spesso accade nel lavoro stagionale del turismo). Ma quando è andata a chiedere di essere pagata per tutte le ore effettivamente fatte, il datore di lavoro prima ha cercato di cacciarla, negandole i soldi che le spettavano e minacciando di chiamare i Carabinieri e gli avvocati. Poi è passato alla violenza fisica, con schiaffi e calci per rompere il cellulare con la quale la ragazza stava trasmettendo in diretta social. La donna ha raccontato tutto ai Carabinieri che hanno avviato accertamenti e, anche grazie al sostegno di Potere al popolo, ha deciso di rendere pubblica la videodenuncia. Successivamente anche il gestore dell’esercizio si è recato dai carabinieri per fornire la propria versione dei fatti.

Sul caso è intervenuto anche il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, con un post su Twitter: “Dalla bellissima Soverato arriva una brutta storia. Il lavoro – che non deve in alcun modo somigliare alla schiavitù – si paga, sempre. E deve essere regolare: il nero o il fuori busta sono contro la legge. Solidarietà a Beauty. Gli inquirenti facciano piena luce su quanto accaduto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Incidenti sul lavoro, morto operaio di 58 anni a Benevento: è stato schiacciato da un sacco di plastica

next

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *