Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sorpresa a Cortina, è arrivata anche Sofia Goggia: “Che gioia la vittoria di Marta!”

La grande assente si è presentata in mattinata nell’albergo della nazionale italiana: “Volevo immergermi di nuovo nel mio ambiente, staccando da un Mondiale vissuto sul divano”. E sulla Bassino: “Quest’anno è stata una spanna sopra tutte nel Gigante, tecnicamente è la più forte al mondo della specialità”

Dal nostro inviato Paolo Marabini

Sorpresa a Cortina. Sofia Goggia, la grande assente dei Mondiali, è arrivata in mattinata nell’albergo dell’Italia. Un blitz deciso all’ultimo momento per respirare l’aria della rassegna iridata e per complimentarsi dal vivo con Marta Bassino, che ieri ha dedicato alla bergamasca la vittoria nel parallelo, prima medaglia per i colori azzurri in questa edizione.

Con le ragazze

—  

Sofia, che è arrivata in elicottero, dovrebbe trattenersi fino a domani, il giorno più atteso per la spedizione azzurra con la gara di gigante femminile, nella quale l’Italia sarà in pista con le sue stelle, la stessa Bassino e Federica Brignone. L’infortunio di Garmish (rottura del piatto tibiale del ginocchio destro) l’ha messa fuori gioco, e c’è la sensazione amara di una grande occasione perduta, ma ha voluto essere vicina alle compagne. “Volevo immergermi di nuovo nel mio ambiente, respirare l’aria delle gare, staccando da un Mondiale vissuto sul divano. Quale giorno migliore? Ieri Marta (Bassino; n.d.r) mi ha dato una grande gioia – racconta Goggia –. La mattina sono andata a fare un controllo gamba, l’ho vista gareggiare a pranzo dallo schermo del telefono e il suo trionfo ci ha rallegrati. Il parallelo è sempre un terno al lotto e lei è stata bravissima. Questo le toglie un po’ di pressione per la gara di domani. Quest’anno è stata una spanna sopra tutte nel Gigante, tecnicamente è la più forte al mondo della specialità, vincere sarebbe una consacrazione dopo quattro successi in stagione”. Le rivali? La campionessa olimpica di discesa di Pyeonchang 2018 le mette in fila: “La Worley sta andando veramente forte, ho visto benissimo anche la Shiffrin nel SuperG, poi Lara Gut e la Gisin”. E la Brignone? “Fede ha dentro tanta rabbia e potrebbe piazzare la zampata: sta sciando bene, anche se queste gare non le sono uscite bene, ma quando conta ha una cattiveria che pochi possiedono”.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *