Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sono e sono stati tanti gli atleti olimpici della regione – TGR Friuli Venezia Giulia

Il capoluogo in cima al ranking in rapporto alla popolazione in una classifica pubblicata dal Sole 24 ore. Gorizia terza, bene Udine e Pordenone

Secondo una classifica pubblicata dal quotidiano Sole 24Ore, Trieste e Gorizia sono le città italiane che,  in rapporto al numero di abitanti, sfornano più atleti in gara alle Olimpiadi di Tokyo, in apertura venerdì.   Trieste culla di atleti. Ma tutta la regione se la passa piuttosto bene: a certificarlo è uno studio di Pts Clas, pubblicato dal Sole 24 ore. Il capoluogo è in cima al ranking per olimpici in rapporto alla popolazione, con un indicatore di quattro, primeggiando nettamente tra le donne e piazzandosi al 5 posto per atleti maschi portati ai giochi nel nuovo millennio, a partire da Sydney 2000.

La classifica è stata stilata tenendo in esame non solo luogo di nascita e residenza, ma anche dove è affiliata la prima società di tesseramento, quindi ad esempio Stefano Tonut, pur essendo nato a Como, conta come giuliano. Il cestista è sicuramente il più famoso dei triestini che parteciperanno a Tokyo: il sogno del basket è la medaglia, che manca dal 2004 dove i regionali in squadra furono ben 4 (Chiacig, Galanda, Pozzecco e Mian). Negli anni presi in considerazione dalla statistica, a medaglia Turisini e Granbassi, e tantissime partecipazioni nella vela olimpica femminile. Al terzo posto della classifica del quotidiano economico, dopo il capoluogo e Livorno, c’è Gorizia: seconda nel ranking maschile, quarta tra le donne. A medaglia Bisiani nel 2000.

Bene anche Udine e Pordenone, che possono contare non solo sulle medaglie di Caniero e Molmenti: in rosa, il capoluogo friulano è 18esimo, scende al 22esimo in generale, mentre la destra tagliamento è 33esima ma 22esima considerando i maschi. Udine però può recuperare grazie a Tokyo, dove saranno 8 i rappresentanti; 4 i triestini, 2 i pordenonesi, 2 gli isontini. “Un orgoglio enorme – spiega Giorgio Brandolin, presidente regionale del Coni – lo sport è una delle eccellenze del Friuli Venezia Giulia e questo risultato è un punto di partenza per il futuro”.

Fonte: rainews.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *