Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sono 336 i nuovi contagiati di oggi, record delle seconda ondata

Il Piemonte potrebbe chiudere la settimana arrivando alla soglia dei 400 nuovi contagiati al giorno. Sono 336 oggi,  un numero pericolosamente vicino a quelli dei giorni del lockdown, il più alto da maggio.  Lo scenario è tuttavia  radicalmente diverso,  se si associano i numeri dei contagi a quelli dell’occupazione dei posti letto  occupati nelle terapie intensive: per il momento sono soltanto 16 in tutto il Piemonte, uno più di mercoledì. Cifre infinitamente inferiori a quelle diffuse quotidiamente nel periodo del lockdown quando  si temeva che i posti in terapia intensiva non fossero sufficienti ad accogliere tutti i malati in condizioni gravi.  Aumenta di quattordici letti  l’occupazione nei reparti Covid, una crescita progressiva ma non ancora allarmante. Ieri poi non è stato registrato nessun decesso, mentre 68 persone possono considerarsi ufficialmente guaritie dopo un doppio tampone negativo  Con questi indicatori per il momento ancora rassicuranti, il Piemonte si avvia ad arrivare al termine di una settimana difficile con la previsione di arrivare, prima della scadenza dei 18 giorni, a una media giornaliera di 200 contagi al giorno. Dei nuovi 336 contagiati, 219 infetti non accusano alcun sintomo. Sono 40 i ricoverati all’ospedale Amedeo di Savoia, dove il direttore Giovanni Di Perri segnale che ora la maggior parte dei focolai, con qualche caso nelle Rsa, nascono soprattutto nelle case: “Bisogna capire che ora è il caso di restare a casa a guardare la televisione, non organizzare cene con tante persone senza mascherina”.
Negativo il dato riportato ieri dall’analisi della Fondazione Gimbe che registra per il Piemonte, come per altre regioni italiane, una percentuale eccessiva di casi ospedalizzati: l’8,6% quando la media nazionale è del 6,6%. Peggio di noi fanno la Sicilia, la Liguria, il Lazio e la Puglia.

 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *