Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Skyactive, i motori anticonformisti

Se l’elettrificazione è la moda del momento, Mazda vuole andare un po’ contro corrente. La casa nipponica crede ancora molto nel futuro del motore a combustione, ma questo non gli impedisce di dare un tocco verde alla sua gamma, per esempio con l’introduzione dell’ibrido leggero. Così il 4 cilindri 2.0 nato soltanto due anni fa e denominato Skyactiv-X, ora è stato oggetto di revisione e miglioramenti e da subito fa la sua comparsa sui modelli Mazda 3 e CX-30.

«Mazda sta per lanciare una serie di nuovi prodotti e nuove tecnologie molto importanti, che da una parte ridurranno le emissioni, dall’altra rinforzeranno la posizione del marchio sul mercato. Abbiamo una visione chiara » afferma il neo direttore di Mazda Suisse Matthias Walker».

In questo senso, ecco l’aggiornamento del propulsore Skyactive, che forse arriva un po’ in anticipo sui tempi, ma sottolinea l’attenzione del marchio per un miglioramento tecnologico che deve essere costante.

Ma in cosa consiste il passo intrapreso dalla casa nipponica? La tecnologia eSkyactiv-X (la «e» è stata aggiunta per indicare la presenza dell’ibridazione leggera a 24V) è un’esclusiva di Mazda e dovrebbe combinare il meglio del motore a benzina (accensione a scintilla) e del propulsore diesel (accensione a compressione). Le qualità del primo, ridotto all’osso, è l’efficienza agli alti regimi e la limitazione delle emissioni, il diesel per contro si mette in luce per la sua coppia e la parsimonia nei consumi. Con l’aggiornamento, il motore di Mazda guadagna 6 CV e 16 Nm di coppia per raggiungere 186 CV e 240 Nm. L’obiettivo dei tecnici era quello di aumentare la potenza riducendo il consumo.

“Abbiamo ottimizzato la gestione della combustione e modificato i pistoni, aumentando il rapporto di compressione a 15:1 e aggiornando il software del sistema” spiega il direttor Walker. L’e-Skyactiv-G, l’altro motore scelto per la Mazda 3 e CX-30, ha anche beneficiato di miglioramenti tecnici per ridurre il consumo. Anch’esso è dotato di un’ibridazione leggera a 24V ed è disponibile con 122 o 150 CV.

Abbiamo potuto provare i nuovi modelli Mazda sia con cambio manuale sia con cambio automatico per una lungo giro attraverso gli splendidi vigneti del canton Ginevra. Il nuovo motore è sicuramente brioso e risponde risoluto ai comandi del conducente. I rapporti della leva del cambio sono brevi e precisi. Francamente, il nostro approccio empirico non ci permette di dire se davvero i guadagno in termini di cavalli e di coppia, tutto sommato contenuti, si fanno sentire rispetto ai modelli precedenti. Ci sembra che il miglioramento, semmai, vada ricercato nel contenimento delle emissioni e dei consumi e qui i dati forniti dalla casa parlano chiaro: anche un piccolo miglioramento, moltiplicato per i chilometri percorsi in un anno, alla fine si faranno sentire a tutto beneficio del cliente.

Abbiamo guidato l’auto per una seconda giornata anche percorrendo strade di montagna (Col du Marchairuz) verso il canton Vaud: la risposta del motore è sempre stata esemplare e il dinamismo dell’e-Skyactive ci ha permesso di avere ottime sensazioni di guida. Sia la Mazda 3, sia il SUV CX-30 offrono un buon comfort a bordo, il piacere del viaggio. Nella modalità “sport”, si accentua la componente dinamica che permette una guida più aggressiva, senza peraltro mai sconfinare oltre il limite del buon senso.

In definitiva, l’aggiornamento dei motori Skyactive permetterà un contenimento delle emissioni e dei consumi, con un piccolo e probabilmente poco percettibile aumento delle prestazioni delle vetture. Del resto, chi compra una Mazda 3 o una CX-30 non è qualcuno alla ricerca di un’auto dalle prestazioni sportive, ma di un veicolo comodo e sicuro, con un pizzico di dinamicità.

Skyactive, i motori anticonformisti

La scheda della Mazda CX-30

e-SKYACTIV X 186 AWD Revolution

Motore: 4 cilindri in linea + sistema Mild Hybrid 24 Volt
Cilindrata: 1’998 cc
Potenza e coppia massima: 186 CV e 240 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/ in 8,7 sec.
Velocità massima: 204 km/h
Consumi ed emissioni: 6,0 l/100 km e 136 g CO2/km
Classe efficienza energetica: A
Costo base del modello: Fr. 37’850.-

Mi piace
Lodevole il tentativo di migliorare il bilancio energetico col nuovo motore e l’ibridazione leggera; bene che il prezzo non sia stato ritoccato verso l’alto.

Non mi piace
Il risultato di tutta l’operazione, a livello di potenza, è un guadagno di pochi cavalli e pochi Nm di coppia: ne valeva davvero la pena? O forse l’operazione è di pura cosmesi per darsi un tocco ecologico?

©CdT.ch – Riproduzione riservata

Fonte: cdt.ch

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *