Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Skoda Fabia 2021, nuova generazione in arrivo: la presentazione il 4 maggio [TEASER]

La nuova Skoda Fabia, quarta generazione della compatta boema, sarà presentata in anteprima martedì prossimo 4 maggio 2021 con un evento digitale che verrà trasmesso in diretta a partire dalle ore 19.  

La presentazione della nuova Skoda Fabia sarà trasmessa dal padiglione virtuale del Centro DOX per l’Arte Contemporanea di Praga, che è stato digitalizzato appositamente per l’evento. 

Il formato di presentazione digitale permetterà agli spettatori di visitare la mostra come se fosse reale, con la possibilità di muoversi liberamente nel padiglione virtuale e ammirare gli oggetti esposti. Durante il tour, gli ospiti potranno “incontrare virtualmente” anche i membri del Board di Skoda, tra cui il CEO Thomas Schäfer e Martin Jahn, membro del Board per Vendite e Marketing, e gli esperti del team Skoda Design guidato da Oliver Stefani. Dopo la prèmiere, nel padiglione virtuale sarà possibile “girare attorno” alla vettura e visualizzare la nuova Skoda Fabia a 360°.

Prime anticipazioni sulla vettura

La Casa boema ha rilasciato i primi bozzetti ufficiali che anticipano lo stile della nuova Skoda Fabia. La popolare vettura compatta sarà più grande e beneficerà di un impatto estetico molto più dinamico e coinvolgente rispetto alla precedenti generazioni. Grazie all’adozione della piattaforma MQB A0 del Gruppo Volkswagen è stato possibile ottenere nuove proporzioni, garantendo più spazio interno per passeggeri e bagagli.

Nuovi gruppi ottici punto cardine del nuovo design

Lo stile della nuova Skoda Fabia, come anticipato dagli sketch design della vettura, è caratterizzato da un nuovo linguaggio estetico che punta molto sui nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori con tecnologia a LED. Il frontale mostra i nuovi fari piatti che si estendono fino alla calandra, con quest’ultima più ampia e impreziosita dalla cornice cromata con nervature nere, le luci diurne a L. È cresciuto anche il diametro delle ruote che aumenta la sensazione di dinamicità. Sul posteriore della nuova Fabia spiccano invece lo spoiler allungato, con alette laterali, e i nuovi fanali dalla forma affusolata. 

Aumentano le dimensioni e lo spazio

La Skoda Fabia 2021 cresce nelle dimensioni, misurando 111 millimetri in più in lunghezza e 48 mm in più in larghezza rispetto al modello precedente. La vettura offre anche più spazio, con un vano bagagli che ha incrementato la propria capacità di carico di 50 litri

Nuovi interni in stile Octavia 

In concomitanza con i bozzetti degli esterni, Skoda ha rilasciato un altro render digitale che ci suggerisce la fisionomia generale della plancia della nuova Skoda Fabia. L’ispirazione è facilmente riconducibile a quella della nuova Octavia (qui la nostra prova), con il nuovo volante a due razze elegante e ben rifinito e un nuovo display centrale da 9,2 pollici (6,8 pollici di serie) interamente connesso, compatibile per il mirroring dello smartphone e tutte le funzioni più desiderabili per il 2021. Notiamo anche la curiosa presenza di un freno di stazionamento manuale, clima automatico e display del quadro strumenti digitale da 10,25 pollici. La disposizione della plancia è tipicamente orizzontale con una nuova forma circolare per le bocchette dell’aerazione. 

Aerodinamica migliorata

La nuova Skoda Fabia offrirà anche motorizzazioni più efficienti, con consumi di carburante ed emissioni ridotte rispetto alla generazione precedente, anche grazie ad una serie di accorgimenti aerodinamici. A tal proposito la nuova Fabia, con un coefficiente di resistenza aerodinamica ridotto da 0,32 a 0,28 Cx, si propone con valori prima della classe nel segmento delle compatte. In favore delle prestazioni aerodinamiche migliorate lavorano anche lo spoiler posteriore maggiorato, con alette laterali, i nuovi specchietti esterni e le prese d’aria controllate elettronicamente nella griglia inferiore del paraurti anteriore.

Skoda Fabia 2021: le foto spia

Il nostro fotografo ha catturato la vettura impegnata nelle classiche prove di collaudo in Europa, con una minore copertura, rispetto alle immagini precedenti. Come la Volkswagen Polo, la Seat Ibiza e l’Audi A1, la rinnovata Skoda Fabia siederà sulla piattaforma MQB A0. Quindi, ci saranno motori, trasmissioni ed elettronica condivisi.

Skoda Fabia Wagon 2021, arriverà?

A differenza del modello attuale, la Fabia di nuova generazione potrebbe però non avere una versione wagon, anche se alcuni rumors parlano di un possibile debutto non prima di fine 2022. Il ritardo sarebbe causato solamente da una questione di logistica e organizzazione degli stabilimenti Skoda. Al momento risultano tutti pieni e prossimamente la Skoda Superb di nuova generazione verrà spostata da Kvasinya a Bratislava, per essere costruita in parallelo alla nuova Volkswagen Passat. In questo modo si potrà liberare “spazio” per la Skoda Fabia Wagon, ma non prima di metà/fine 2022. 

Piattaforma MQB A0

La Skoda Fabia, rispetto alle sue lontane parenti Ibiza, Polo e A1 è l’unica che ad oggi ancora non sfrutta la nuovissima piattaforma MQB A0, rimanendo ancorata alla sua vecchia architettura PQ26, in commercio già da diversi anni. Ora si allineerà alle altre compatte della galassia Volkswagen e, a differenza delle sopracitate citycar, avrà delle dimensioni leggermente superiori, tipico modus operandi della casa ceca.

Potrebbe non esserci, come dicevamo, la versione wagon, così come resta da verificare anche se verrà introdotta la versione un po’ più pepata Fabia RS, a listino su altri modelli del marchio ceco.

Motori benzina, forse l’ibrido

La Skoda Fabia ha eliminato i motori diesel, con il restyling di due anni fa e difficilmente cambierà questa strada con la nuova generazione, considerando le normative sulle emissioni e l’efficienza delle unità a benzina. 4 le unità a benzina selezionate sia MPI che TSI dotate di turbocompressore, con potenze da 65 a 110 CV. I nuovi motori 1.0 TSI EVO da 95 o 110 CV riducono ulteriormente i valori di emissioni e si attestano di percorrenze prossime ai 20 km/l, assicurando quindi una grande autonomia grazie al serbatoio da ben 50 litri. 

Pur ancora da confermare, la novità potrebbe essere l’introduzione di una versione mild-hybrid, dopo il debutto a fine 2019 sulla Skoda Octavia. Questo permetterebbe alla casa di ridurre ulteriormente emissioni e consumi, anche in base alle nuove e sempre più stringenti normative in merito dell’Unione Europea.

Fonte: motorionline.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *