Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sinner, McEnroe si candida come allenatore: “Sarei felice di aiutarlo”

L’altoatesino ha annunciato che nel team entrerà una nuova figura ed è partita la caccia al super-coach. L’ex numero 1 al mondo si è fatto avanti: “Ho dato la mia disponibilità a Piatti”

Caccia al super-coach. Sono passate diverse ore da quando Jannik Sinner ha annunciato che ci sarà una new-entry nella sua squadra (“al momento il mio team è composto da Riccardo Piatti, Dalibor Sirola e Claudio Zimaglia. Poi ci sarà un’altra persona che al momento non voglio svelare”), ma la curiosità degli appassionati non è ancora stata soddisfatta. Il giocatore, impegnato nella notte contro Taro Daniel al terzo turno degli Australian Open, mantiene il segreto. Nel toto nomi è spuntata anche l’ipotesi John McEnroe, che a Discovery (di cui è commentatore per lo slam australiano) ha aperto a questa suggestiva possibilità.

Ben felice

—  

“Sono disponibile a un lavoro part-time per aiutare Jannik Sinner a diventare un grande giocatore, anche se lo diventerà indipendentemente dal fatto che io lo alleni oppure no”. Così ha esordito il 7 volte campione Slam, che poi è entrato maggiormente nel merito della questione: “Ho detto a Riccardo Piatti che se vuole il mio aiuto per formare questo splendido giocatore italiano, per migliorarlo e aiutarlo a crescere, sarei ben felice. L’ho visto allenarsi lo scorso anno durante lo Us Open ed è davvero una spugna”. Già in passato McEnroe aveva mostrato stima nei confronti di Sinner e l’ex tennista ha un ottimo rapporto con Piatti. La suggestione è forte: ci sarà davvero la possibilità di vedere Jannik (anche) tra le estrose mani di John?

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *