Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Si scaldano i motori a San Damiano d’Asti per il ‘1° rally il Grappolo storico’

Tutto è pronto a San Damiano per la 1° edizione del ‘Rally Del Grappolo storico’ che ha il compito di chiudere la stagione del motori 2021 nella nostra regione.

Il via delle iscrizioni mercoledì 10 novembre ha fatto scattare ufficialmente il conto alla rovescia e, per iscriversi ci sarà tempo fino a lunedì 6 dicembre.

“L’atmosfera corsaiola  – spiegano gli organizzatori –inizierà a farsi sentire giovedì 9 dicembre con la distribuzione del road book e la possibilità di effettuare le ricognizioni contemporaneamente alle procedura di consegna dei documenti che verrà allestita presso l’Autoscuola Maccagno a San Damiano D’Asti. Operazioni che verranno completate  nella giornata di venerdì dove sono inoltre previste le verifiche tecniche e sportive dalle 8.30 alle 14 e lo Shake Down che si terrà invece su un tratto di strada fra le frazioni San Luigi e Ripalda nel territorio di San Damiano D’Asti”.

Alle 18 è inoltre prevista la cerimonia di partenza con il passaggio dei concorrenti sulla pedana posta in piazza Camisola a San Damiano. A conferma della particolare vocazione sportiva ma anche culturale e gastronomica, il venerdì sera verrà organizzata una cena presso il ristorante “Da Mariuccia” di Pratomorone aperta a tutti e offerta agli equipaggi iscritti.

Il nostro obiettivo è organizzare una gara di qualità a livello tecnico che ripercorra il successo dalla versione moderna ma nel contempo offrire l’occasione a chi partecipa di mangiare e bere bene valorizzando il carattere turistico e culturale delle nostre colline” racconta Walter Bugnano deus ex machina del team astigiano. “Abbiamo pensato quindi di organizzare questa cena che il San Damiano Rally offre a tutti gli iscritti ma che  è aperta a tutti”.

Definito anche il percorso, saranno tre le prove speciali ad iniziare dalla celebre “Celle Enomondo” di undici chilometri e mezzo per passare alla leggermente più corta “Castagnole – Costiglione” e alla più breve “Ronchesio”. Tratti che verranno percorsi due volte ciascuno per un totale di oltre cinquantaquattro chilometri cronometrati.

Un occhio particolare è anche rivolto alla logistica. “Abbiamo pensato di allestire un luogo chiuso, coperto e sorvegliato per chi arriva a San Damiano il giovedì sera mentre il venerdì le vetture saranno parcheggiate nel riordino notturno anch’esso sorvegliato” racconta Bugnano. “Chi volesse approfittare non deve far altro che prenotare A questo proposito voglio ricordare che sul sito del San Damiano abbiamo pubblicato tutte le informazioni utili e tutta la documentazione necessaria”.

Oltre al Rally Storico, il “Grappolo” vedrà al via su percorso identico anche le vetture e i concorrenti della “Regolarità Sport”. “Rally e Regolarità sono un binomio che funziona, afferma ancora Bugnano, entrambe sono specialità che stanno riscuotendo un particolare successo. Siamo lieti di poter ospitare anche questa disciplina”.

Fonte: lavocediasti.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *