Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Si cade e ci si rialza: la lezione dello sport


Da sinistra, Lucia Annibali, Elena Bonetti e Valentina Vezzali all’evento de ’Il Tempio di Bellona’
Da sinistra, Lucia Annibali, Elena Bonetti e Valentina Vezzali all’evento de ’Il Tempio di Bellona’

Una storia che fa scuola, che accoglie le donne, le sostiene, le rende più forti e più felici. È l’esperienza dell’associazione Il Tempio di Bellona, lo sport per vincere il disagio e le fragilità, ieri al teatro dell’Aquila per raccontarsi e per incontrare tre ospiti d’eccezione. C’era la ministra alle pari opportunità Elena Bonetti, insieme alla sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali e l’onorevole Lucia Annibali, tre donne straordinarie, a parlare di sport e parità. Felice il sindaco Calcinaro di ospitare una storia così, di raccontare un territorio che sempre si è speso per le pari opportunità, per sostenere le donne vittime di violenza, già nel 2015 si è scelto di aprire…

Una storia che fa scuola, che accoglie le donne, le sostiene, le rende più forti e più felici. È l’esperienza dell’associazione Il Tempio di Bellona, lo sport per vincere il disagio e le fragilità, ieri al teatro dell’Aquila per raccontarsi e per incontrare tre ospiti d’eccezione. C’era la ministra alle pari opportunità Elena Bonetti, insieme alla sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali e l’onorevole Lucia Annibali, tre donne straordinarie, a parlare di sport e parità. Felice il sindaco Calcinaro di ospitare una storia così, di raccontare un territorio che sempre si è speso per le pari opportunità, per sostenere le donne vittime di violenza, già nel 2015 si è scelto di aprire qui una casa di accoglienza segreta per donne in pericolo. Il prefetto Vincenza Filippi ha ricordato la rete antiviolenza nata nel fermano, il prossimo 25 novembre ci sarà una nuova firma a rinnovare un’esperienza che funziona. L’assessora alle pari opportunità Micol Lanzidei ha assicurato che è prossima la nascita della commissione comunale pari opportunità, pronto il regolamento, il percorso è ormai segnato. Il ministro Bonetti ha parlato di una esperienza fondamentale: “Si torna sempre volentieri a Fermo. Il progetto del Tempio di Bellona coglie uno degli elementi strategici che il nostro paese deve mettere in campo, con un approccio nuovo che parte da un’azione educativa. Lo sport è uno degli strumenti e delle esperienze di empowerment femminili e di costruzione di cittadinanza. È un luogo dove ciascuno è chiamato a osare sogni grandi e a trovare un campo di gioco in cui questi sogni possono diventare realtà e concretezza. Nello sport si impara che si può cadere e che ci si rialza, il senso di una vita non è in quella singola vittoria, l’errore ci rende migliori e per questo vale la pena andare avanti. L’educazione è al rispetto di noi stessi, soprattutto sulle bambine. I modelli imposti dalla nostra società sono obsoleti, dobbiamo liberare la creatività dell’esperienza femminile tutta intera”.

Valentina Vezzali ha raccontato la sua storia di campionessa di scherma, mamma orgogliosa, a dimostrare che si possono conciliare nello sport tutte le dimensioni di una donna: “Qualche tempo fa abbiamo inaugurato un campetto polivalente a Monte Giberto, se non esiste una struttura sportiva non si fa sport. Oggi ci sono i fondi per intervenire perché l’Italia possa allargare la platea di chi pratica sport. Sto cercando fondi per permettere alle donne coi figli nei centri antiviolenza di poter praticare sport e potersi reintegrare anche in questo modo. Vogliamo una sintesi contro gli abusi e le violenze fatte ai minorenni in ambito sportivo. Il lavoro da fare è tantissimo, se vogliamo che lo sport sia di tutti e per tutti non possiamo che iniziare dai bambini, fondamentale l’introduzione dell’insegnante specializzato nella scuola primaria”. Lucia Annibali si è detta emozionata, lo sport per aiutare le donne a difendersi, per guidarle nella cura di sé e di un’autostima persa è la sintesi della sua storia di donna ferita, di politica impegnata su questi temi. Catia Ferrantini è la presidente del Tempio di Bellona, con Fabio Cucco e Francesca Pieragostini, racconta i percorsi per le donne, nella ricerca di un benessere psico fisico completo, con i corsi di auto difesa ma anche con gli incontri psicologici, per vincere i propri limiti e tornare ad essere felici. E poi, lo ‘Yoseido’, percorso per i bambini, in contrasto al bullismo.

Angelica Malvatani

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *