Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Senza programma e in fuga dai confronti: Enrico Michetti finisce sotto assedio

Redazione 20 settembre 2021 17:12

Enrico Michetti è sotto assedio. Il candidato sindaco del centrodestra anche oggi lascerà la sedia vuota al confronto organizzato dal quotidiano La Repubblica. Una non notizia secondo lo staff visto che “già da diversi giorni ha comunicato ai vertici della testata la propria impossibilità a partecipare per impegni precedentemente assunti”. Tanto è bastato per scatenare gli avversari e per imbarazzare ulteriormente la coalizione, protagonista di un rumoroso silenzio. 

In mattinata è Carlo Calenda ad attaccare il suo competitor di centrodestra: “Michetti è un signore che ha fatto saltuariamente il consulente di piccolissimi Comuni e l’hanno presentato come un genio del diritto amministrativo, una cosa che fa semplicemente ridere. Non ha uno straccio di programma, non viene ai confronti perché quando c’è venuto l’ultima volta ha detto delle tali enormità che se n’è andato per non fare ulteriori figuracce”. Calenda rincara la dose definendo Michetti un un candidato improponibile e la destra dovrebbe essere consapevole che il rischio non è quello di perdere, ma che semmai diventasse sindaco disintegrerebbe Roma per com’è messa oggi. Non ha nessuna capacità né esperienza amministrativa, non ha mai amministrato nulla in vita sua ed è un rischio gigantesco portare una persona così incompetente e impreparata a gestire la città più complicata del mondo. Ci troveremmo davanti a una Raggi in versione Fratelli d’Italia”.

Virginia Raggi che dal canto suo, dopo aver invitato al confronto Meloni o Salvini, questa mattina ha twittato in latino: “Michetti, lacesso te. Coram populo loquamur, si animus non defecit te. Enrico Michetti ti sfido ad un confronto pubblico. Te lo scrivo in latino così magari mi rispondi”. E Michetti risponde, in tv, a Tagadà su La7: “Abbiamo fatto diversi confronti anche dove gli altri non sono venuti. Ma questo non fa notizia, fa notizia solo quando non vado io”. Quanti confronti?, chiede la conduttrice: “”4 o 5” confronti con gli altri candidati. “Il vero unico confronto c’è stato in piazza con i lavoratori di Alitalia, lì siamo andati solo io e Gualtieri ma io non ho chiesto agli altri l’agenda”. 

E la sindaca replica: “Scopro di aver fatto quattro o cinque confronti a mia insaputa con Enrico Michetti. Io ne ricordo solo uno. E sei pure scappato. Ne facciamo uno e magari lo so anche io?”. 

Michetti in tv ha quindi spiegato di essere “partito tardi. Ancora dobbiamo chiudere il giro di Roma. Io rispondo ai cittadini di Roma. Mi possono insultare ma io non rispondo alle provocazioni, sono e rimangono colleghi, la politica deve fare un salto in avanti”. 

E sul programma assente Michetti dà la colpa alla comunicazione: “Il programma si deposita quando si depositano le liste. Il programma sta in Campidoglio e l’ente locale per cui ci si candida ha il dovere per legge di pubblicare tutti i programmi depositati. Sul sito del Campidoglio dovrebbero esserci. Oggi stesso parlerò con la comunicazione e lo faremo pubblicare anche sul mio sito ma penso francamente sia un fatto secondario”. Nei giorni scorsi, da noi sollecitata, la coalizione ha spiegato che il programma sarebbe stato presentato a piazza del Popolo. Nessuna presentazione è stata però fatta. 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *