Viva Italia

Informazione libera e indipendente

SempreVerdi Festival, la quarta edizione scalda i motori

Torna il SempreVerdi Festival, la rassegna dedicata a Giuseppe Verdi che ha come sfondo una delle città più amate dal celebre compositore nazionale: Genova.
Verdi visse infatti nel capoluogo ligure per ben quarant’anni, durante l’inverno.
Nonostante la vincita del bando del Comune “Genova città dei Festival” e la ricerca di sponsor locali, quest’anno non sono stati trovati i finanziamenti privati necessari per sbloccare il contributo pubblico. Un esito inaspettato, soprattutto alla luce del successo crescente del Festival, del livello degli ospiti coinvolti e dei numeri importanti raggiunti nelle passate edizioni.

Il format “Genova città verdiana” è ancora tutto da raccontare e siamo sempre più convinti del suo potenziale attrattivo: l’interesse attorno al SempreVerdi Festival ci dà ragione, ci convince a non fermarci e a lavorare alla IV edizione. Accogliamo quest’anno la sfida di un Festival agile e totalmente indipendente, senza rinunciare alla consueta qualità della proposta artistica. 

L’opera lirica è contemporanea perché è complessa, come il mondo nel quale ci muoviamo oggi:

la IV edizione, partendo dalla musica classica, spazierà dal teatro alla poesia, dal management culturale al rap. Senza voler svelare già il programma, possiamo dire che anche questa volta la multidisciplinarietà sarà il filo conduttore della rassegna.

Eventi eterogenei e coinvolgenti rivolti a tutti: non solo per i melomani ma anche per chi ancora non conosce l’opera. Dal 27 febbraio, ricorrenza del “secondo funerale” di Verdi, al 5 marzo 2023 la IV edizione si svilupperà tra una sezione online ed una dal vivo, a Genova.

Per chi volesse sostenere le attività del Festival, quest’anno sarà possibile diventare Socio acquistando una shopper di tela con l’immagine della IV edizione: con una quota di 15 euro si riceveranno anche la tessera associativa e contenuti esclusivi attraverso la newsletter dedicata www.sempreverdifestival.it/sostieni-lopera-diventa-socio 

Il Festival ha la direzione artistica di Luisa Costi a cui anche quest’anno si affianca sul piano organizzativo, logistico e delle pubbliche relazioni, un team al femminile, tra cui Fabiola Di Blasi. Per informazioni scrivere a [email protected] e seguire le pagine ufficiali sui social, costantemente aggiornate. 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *