Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Segre: “A 92 anni sono vittima dei leoni da tastiera e mi tocca avere la scorta


“Se qualcuno è colpito solo per la colpa di essere nato, allora come abbiamo fatto ad arrivare nel 2022 senza chiedercelo? Perché qualcuno è colpito, odiato, magari ucciso solo per la colpa di essere nato? Se non si risolve questo problema sarà tutta un’utopia”. Queste le parole di Liliana Segre, senatrice a vita, durante l’incontro “Le vittime dell’odio” organizzato dall’Oscad (Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori) al Memoriale della Shoah di Milano. “In un certo senso ancora sono vittima dell’odio, dei leoni da tastiera. Tanto che la mia carissima amica, la ministra Luciana Lamorgese, mi ha imposto, circa tre anni fa, la scorta. I miei carabinieri che mi scortano mi hanno detto che sono l’unica così vecchia, in Italia, ad avere la scorta. Evidentemente, nonostante i miei quasi 92 anni, sono ritenuta molto pericolosa”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.

Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Milano, truffa per 230mila euro gli ex compagni del liceo: condannato 51enne

next

Articolo Successivo

Covid, 23.042 nuovi casi e 84 morti. Sale al 12,8% il tasso di positività. Lombardia regione con il più alto numero di diagnosi in 24 ore

next

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *