Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Scuola tra sport e ambiente: 48mila euro per l’area playground – IlGiunco.net

GROSSETO – La Giunta comunale ha deliberato una maggiore copertura finanziaria per la “Realizzazione dell’area playground per le attività sportive presso la scuola secondaria di primo grado Leonardo Da Vinci di via De Barberi”.

Il progetto in questione, realizzato dai ragazzi della Leonardo Da Vinci e promosso dal Comune di Grosseto, nasce da un’iniziativa dell’ufficio Ambiente, legata all’attività dell’educazione ambientale.

Il finanziamento, che era già stato approvato nel marzo del 2020 e in parte di provenienza regionale, è stato aumentato fino a raggiungere la cifra di 48mila euro.

“Non possiamo non investire nelle infrastrutture dei nostri figli – hanno dichiarato Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, e Riccardo Megale, assessore con delega ai Lavori pubblici -. La nostra Amministrazione ha fin dal principio promosso una politica di riqualificazione e di valorizzazione dei luoghi del nostro territorio e la realizzazione dell’area playground è sicuramente in armonia con la nostra filosofia.”

“Il progetto nasce da un’iniziativa assolutamente virtuosa promossa dall’ufficio Ambiente, insieme all’Amministrazione attuale – ha evidenziato Simona Petrucci, assessore con delega all’Ambiente -. Colgo l’occasione per ringraziare i ragazzi della scuola secondaria di primo grado Leonardo Da Vinci, con la consapevolezza che promuovere l’educazione ambientale nelle scuole sia un dovere che ogni amministratore deve assolvere.”

“Sono molto contenta dell’ulteriore investimento che la nostra Amministrazione ha rivolto alla formazione dei nostri ragazzi – ha spiegato Chiara Veltroni, assessore con delega alle Scuole -. Incrementare e migliorare gli spazi dedicati ai giovani significa, senza ombra di dubbio, investire sul futuro di un’intera comunità.”

Fonte: ilgiunco.net

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *