Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Scuola e Covid: il 50% personale ha fatto test, 13mila i positivi

Quasi il 50% del personale della scuola, pari a circa 500mila  tra docenti e non docenti, ha svolto il test sierologico per il Covid 19 e di questi il 2,6% – cioè circa 13mila persone –  è risultato positivo e non prenderà servizio fino a quando il tampone non darà esito negativo. Sono i dati dell’ufficio del Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri che aveva avviato nelle settimane scorse la campagna con la distribuzione di 2 milioni di test agli istituti scolastici.

rep

Approfondimento

Scuola, il flop dei test sierologici: li ha fatti solo un docente su quattro

Il dato, diffuso dal Tg1, non tiene conto dei 200mila tra docenti e non docenti del Lazio in quanto la Regione sta operando in maniera autonoma. Alla data di ieri, la regione più virtuosa era la Lombardia, con il 70% di test effettuati mentre all’ultimo posto c’era la Sardegna con solo il 5% del personale che si è sottoposto ai test. Entro il 24 settembre dall’Ufficio del commissario prevedono che la percentuale possa salire al 60-70%.

Martedì scorso, Repubblica aveva appurato che le Regioni avevano fatto i test a circa un quarto degli operatori della scuola. Nel Lazio, che sta operando in maniera autonoma, si era arrivati a circa 30 mila, ma ne sono stati fissati altri 20 mila (il totale delle persone alle quali fare il test in questa regione sarebbe 120 mila).

Scuola

Conte: “La scuola aprirà il 14 settembre nella massima sicurezza”

In alcune regioni il ritardo negli esami è stato dovuto alla difficoltà di reperire medici che facciano il test nei loro studi. Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ha dichiarato oggi, a poposito di alcuni operatori della scuola che non vogliono sottoporsi ai test: “Va rafforzata la moral suasion perché vengano effettuati i test, ma la scuola riaprirà in sicurezza. In quelle circostanze dove il sistema non è ancora pronto si potrà aspettare quattro o cinque giorni per partire in totale sicurezza”.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *