Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Scoperto il diamante rosa più grande degli ultimi tre secoli: quanto vale

Il diamante rosa più grande tra quelli mai scoperti negli ultimi 300 anni è stato trovato in Angola e si chiama “Lulo Rose”. La pietra preziosa da primato pesa 34 grammi, ha 170 carati e prende il nome dalla miniera del Paese africano dalla quale è emersa in tutto il suo splendore.

Scoperto il diamante rosa più grande degli ultimi tre secoli: il ritrovamento

Si tratta del quinto diamante più grande recuperato dalla miniera di Lulo, gestita dalla compagnia australiana Lucapa Diamond e dal governo angolano.

“Questo record e lo spettacolare diamante rosa recuperato da Lulo continuano a evidenziare l’Angola come un attore importante sulla scena mondiale”, ha affermato Diamantino Azevedo, ministro delle Risorse minerarie dell’Angola.

“Lulo Rose” è un diamante di tipo 2a, categoria che rappresenta pietre con poche o nessuna impurità e uno dei diamanti rosa più grandi mai trovati negli ultimi tre secoli, dopo il “Daria-i-Noor” da 185 carati.

Quest’ultimo, ora tra i gioielli della corona iraniana, è stato scoperto in India e gli esperti ritengono sia stato tagliato da una pietra ancora più grande.

Scoperto il diamante rosa più grande degli ultimi tre secoli: il prezzo

I diamanti rosa sono estremamente rari, ma le stesse caratteristiche che rendono le pietre rare le rendono anche molto resistenti e non facili da modellare.

Una valutazione certa del “Lulo Rose” è ancora prematura, almeno fino a quando non sarà tagliato, ma negli ultimi anni diamanti simili sono stati venduti per decine di milioni di dollari: caso emblematico è rappresentato da “Pink Star”, il diamante rosa venduto per 71,2 milioni di dollari in un’asta di Sotheby’s a Hong Kong nel 2017 che detiene il primato per una gemma venduta all’asta (parlammo qui dell‘asta per Pink Star).

Il record di grandezza tra i brillanti grezzi spetta però al diamante blu “Cullinan di De Beers”, una pietra di oltre mezzo chilo di peso e da 3.107 carati che è stata trovata in Sudafrica nel 1905, per poi essere tagliato in 105 pietre diverse, la più grande delle quali fa parte dei gioielli della corona della Gran Bretagna.

Una delle gemme più rare al mondo, il “Cullinan” è stato venduto all’asta da Sotheby’s a Hong Kong lo scorso 27 aprile per circa 57,5 milioni di dollari.

Sempre tra i diamanti colorati, un’altra pietra da record è “Enigma”: la pietra preziosa, con un peso di 555,55 carati (111,11 grammi), è stato certificato ufficialmente come il diamante nero naturale più grande del mondo e il diamante tagliato più grande del mondo secondo il riconoscimento concesso nel Guinness dei primati nel 2006.

Questo diamante dalle origini presumibilmente extraterrestri, di cui avevamo parlato qui, è stata battuto all’asta di Sotheby’s lo scorso febbraio al prezzo di 3,16 milioni di sterline, circa 3,75 milioni di euro.

Con le sue 55 facce, Enigma è stato lavorato in modo da assomigliare a un ‘hamsa’, la mano di Fatima, l’amuleto a forma di palmo chiuso di una mano simbolo di protezione e buona fortuna in tutto il Medio Oriente.

Il diamante nero era stato acquistato allo stato di pietra grezza alla fine degli anni ’90 e pesava oltre 800 carati: ci sono voluti più di tre anni per tagliarlo in modo da ottenere sua forma attuale, con misure di 54x44x32 millimetri.

Fonte: quifinanza.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *