Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sclerosi multipla, le camminate di Nordic Tales arrivano a Paestum

(Adnkronos) –
Arriva in Campania, il 18 settembre a Paestum, l’VIII edizione di Nordic Tales, l’iniziativa itinerante di Nordic walking per trascorrere una giornata a contatto con la natura, all’insegna del benessere, a beneficio delle persone con sclerosi multipla, familiari e caregiver. Le camminate all’aria aperta vogliono sensibilizzare sull’importanza dello sport quale valido alleato nella cura di questa patologia neurodegenerativa che solo in Campania colpisce oltre 12.000 persone. 

L’iniziativa, promossa da Sanofi con il patrocinio di Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) e realizzata in collaborazione con la Scuola italiana di Nordic Walking, è organizzata a livello locale dall’Unità operativa di neurologia dell’ospedale Maria SS. Addolorata Eboli, si legge in una nota diffusa dall’azienda farmaceutica. 

“Con oltre 12.000 casi e circa 335 nuove diagnosi stimate ogni anno, la Campania è la terza regione nel nostro Paese in termini di prevalenza e incidenza nella sclerosi multipla (Sm), dopo Lombardia e Lazio. Un dato importante, questo, che ci spinge a fare sempre di più per le persone che ne sono affette, sul nostro territorio e non solo. Iniziative come queste ci permettono, infatti, di far comprendere efficacemente i reali benefici dell’attività fisica nel percorso di cura di questa patologia”, dice Vincenzo Busillo, responsabile unità operativa di neurologia e neurofisiopatologia, centro per lo studio della sclerosi multipla, ospedale Maria SS. Addolorata Eboli.  

“La pratica sportiva – continua lo specialista – se svolta con continuità e per un lungo periodo, può contribuire a mettere un freno alla malattia. Un numero sempre crescente di ricerche ci indica come la pratica sportiva riduca la neurodegenerazione e possa essere efficace nello stimolare la neuroplasticità, grazie al miglioramento della funzionalità del sistema nervoso che si associa all’esercizio. È opportuno, però, valutare insieme allo specialista la propria condizione, così da individuare l’allenamento più adatto, le modalità e i tempi. Tutto ciò evidenzia in maniera sempre più rilevante – aggiunge Busillo – che la sclerosi multipla, come la maggior parte delle patologie neurodegenerative e disabilitanti, deve essere affrontata e gestita mediante una presa in carico globale fra vari specialisti e servizi presenti non solo presso l’ospedale, ma anche sul territorio con il coinvolgimento attivo di agenzie pubbliche e private che permettano l’integrazione del paziente nel contesto relazionale e produttivo della propria dimensione sociale”. 

La novità di quest’anno – specifica la nota – è costituita dagli scatti fotografici da fare all’interno de ‘l’occhio del fotografo’, corner destinato a stimolare la creatività dei partecipanti attraverso l’apprendimento delle tecniche fotografiche in un contesto paesaggistico. Al benessere fisico, quindi, si aggiunge quello mentale per un benessere psicofisico del paziente a 360 gradi. L’iniziativa, infatti, si inserisce all’interno del più ampio progetto ‘Sono in movimento. Insieme per allenare corpo e mente’, un invito a non fermarsi, scardinando l’atteggiamento di rassegnazione di fronte alla cronicità della malattia. Dalla semplice camminata al ballo, dallo yoga al pilates fino a quelle attività che attivano e allenano il nostro cervello quali, per esempio, la fotografia, il caviardage, il giardinaggio e la comunicazione digitale. 

“L’ottava edizione di Nordic Tales conferma che, ancora una volta, siamo al fianco delle persone con sclerosi multipla con l’obiettivo di migliorare il benessere e garantire loro la possibilità di realizzare il proprio progetto di vita, affinché nessuno sia lasciato solo, ma sostenuto da risposte qualificate e aiuti concreti”, dichiara Rosalba Savastano, presidente sezione provinciale Aism di Salerno. “Occasioni come queste – continua – oltre a garantire benessere e divertimento grazie al contatto con la natura e alla condivisione del proprio tempo libero con gli altri, ci permettono infatti di informare e spiegare con semplicità temi rilevanti come quelli riguardanti la salute. Siamo orgogliosi di ospitare sul nostro territorio un’iniziativa come Nordic Tales, in cui i pazienti diventano i protagonisti indiscussi, a conferma del nostro storico impegno a supporto delle persone chiamate a convivere con questa impattante patologia”. 

L’appuntamento con Nordic Tales è per il 18 settembre alle 9.00 nel parco archeologico di Paestum e Velia. Per chi arriva da Eboli è possibile usufruire di un servizio navetta dedicato che partirà alle 8.30 dal parcheggio antistante il centro ‘Le Bolle’ (Località Serracapilli, Eboli) fino al parco archeologico. La partecipazione a Nordic Tales è gratuita e aperta a tutti. Tutte le informazioni sulle tappe e le istruzioni per l’iscrizione sono disponibili sulle pagine Facebook e Instagram di ‘Sono in movimento’.  

Fonte: lifestyleblog.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *