Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sbanda sulla Roma-Civitavecchia e vola fuori dall’auto: morta a 63 anni Ginevra Pieia, il suo cane abbaia fino

La sbandata improvvisa, l’impatto violentissimo contro il guard rail poi forse nella carambola è uscita fuori dallo sportello o dal finestrino destro della Fiat Panda utilizzata come auto di cortesia. Tragedia sulla A-12 a Cerveteri, all’altezza del chilometro 34. La vittima è una donna di 63 anni, Ginevra Pieia, residente a Roma ma originaria della Sicilia. Aveva trascorso il pomeriggio con alcuni parenti e amici a Santa Marinella. Non è deceduta sul colpo. I sanitari del 118 intervenuti quasi subito con l’ambulanza hanno fatto di tutto per salvarle la vita tentando anche di rianimarla.
I SOCCORSI
È stata poi elitrasportata col Pegaso al Policlinico Gemelli ma le sue condizioni evidentemente erano troppo gravi e dopo qualche ora i medici hanno comunicato la tragica notizia ai familiari della vittima e alle forze dell’ordine. L’incidente è avvenuto domenica sera sulla Roma-Civitavecchia in direzione della Capitale e non sono stati coinvolti altri veicoli. La donna a quanto pare viaggiava da sola con il suo cagnolino, un chihuahua rimasto tutto il tempo ad abbaiare alla ricerca disperata della sua padrona dopo l’urto con il guardrail. L’animale è stato affidato ai familiari di Ginevra che lascia un figlio. Sul posto, oltre all’ambulanza, sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Cerenova con la squadra 26A e gli agenti della polstrada di Cerveteri-Ladispoli a cui spetta ora ricostruire la dinamica esatta.

Lucrezia Natale morta in un incidente sulla Roma-Civitavecchia

Non è da escludere il malore o una distrazione fatale. Gli investigatori agli ordini del comandante, Claudio Paolini, però stanno cercando di comprendere realmente cosa sia accaduto dopo lo schianto. L’automobile infatti si trovava a circa 100 metri dal corpo della 63enne e un testimone ha raccontato di averla vista ruzzolare sulla carreggiata al centro: ha rischiato di essere travolta dagli altri veicoli in transito sempre verso Roma. Naturalmente il racconto degli altri automobilisti che si sono poi fermati è al vaglio della polizia stradale etrusca che sta esaminando come la donna sia stata sbalzata dal lato destro dove è avvenuto il primo impatto della Panda con le recinzioni. La salma intanto è a disposizione della famiglia all’obitorio del Verano di Roma in attesa di capire se venga disposto l’esame autoptico dalla magistratura civitavecchiese.

Inferno sull’A1, Montefranco in lutto per Enrica Macci morta insieme all’amica Serena Ursillo

LE CONSEGUENZE
Disagi alla circolazione inevitabili per tutti i romani che stavano rientrando dopo una giornata trascorsa al mare nelle località tra Civitavecchia e Marina di Cerveteri. Il traffico ha provocato oltre sette chilometri di coda. La società autostrade per l’Italia sin da subito attraverso i propri canali aveva consigliato di uscire infatti a Santa Severa. Ripercussioni pure sulle strade interne, tra cui la Settevene Palo di Cerveteri e la statale Aurelia rimasta paralizzata da Marina San Nicola fino all’altezza di Aranova. È il secondo incidente mortale nell’ultimo periodo sulla A12. Sabato 23 luglio aveva perso la vita la giovane 27enne Lucrezia Natale nel tratto autostradale tra Fregene e il bivio con l’A91 Roma-Fiumicino, sempre in direzione della Capitale. Tre amici della ragazza erano rimasti feriti nella stessa auto, una Fiat 500. Una sciagura che ha sconvolto la comunità locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *