Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Salvini spinge per le elezioni a primavera, Berlusconi frena: “Ruolo per Draghi dopo il 2023, sosteniamo il g…

Silvio Berlusconi chiude ad alleanze fuori dal centrodestra, ma anche all’ipotesi di elezioni anticipate: siamo i «primi sostenitori» del governo di Mario Draghi, che proprio noi abbiamo voluto e che sta lavorando bene perché recepisce le nostre idee, ma sappiamo che l’unità nazionale è una «soluzione temporanea», ha detto l’ex premier in un intervento alla riunione con coordinatori regionali.

Secondo Berlusconi, quindi, alle elezioni del 2023 si tornerà alla contrapposizione tradizionale fra centro-destra e centro sinistra, pur auspicando per Draghi una «funzione importante anche dopo».

Atteggiamento diametralmente opposto dal leader della Lega, Matteo Salvini, che a margine di una riunione del gruppo al Pirellone è tornato prima a ribadire che «per noi le elezioni sono sempre la via maestra. Di Quirinale parlo a febbraio», poi ha criticato la gestione delle manifestazioni no Green Pass da parte del governo: «Il diritto a manifestare è sacrosanto, senza disturbare il prossimo e nel rispetto delle regole. Se lo Stato non riesce a garantire che uno manifesti rispettando le regole allora siamo messi male. Lo Stato deve impegnarsi a far rispettare le regole. Ciascuno deve poter manifestare nel rispetto delle regole. Siccome chi chiede di fare un corteo mette nome, cognome, indirizzo e documento, se cambia percorso, allora ne paga le conseguenze».

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *