Viva Italia

Informazione libera e indipendente

“Sale il metano. E i motori diesel rischiano”


Nel Paese è in atto quella che orami tutti definiscono la ’tempesta perfetta’: aumenta il metano, si ferma la produzione di Ad Blue e senza a fermarsi sono anche i motori diesel da Euro V in su. Il metano, infatti, è la materia prima necessaria per produrre l’additivo che fa funzionare i motori Euro V ed Euro VI, che usano la tecnologia…

Nel Paese è in atto quella che orami tutti definiscono la ’tempesta perfetta’: aumenta il metano, si ferma la produzione di Ad Blue e senza a fermarsi sono anche i motori diesel da Euro V in su. Il metano, infatti, è la materia prima necessaria per produrre l’additivo che fa funzionare i motori Euro V ed Euro VI, che usano la tecnologia Scr. L’allarme che lancia Cna territoriale di Fermo è accorato: “Ci vuole un provvedimento che sblocchi la produzione dell’additivo fondamentale per tenere acceso un diesel. E questo è un altro fattore che ci sta portando dritti verso la più grave emergenza”. Emiliano Tomassini, presidente della Cna Territoriale di Fermo è un fiume in piena: “Chiediamo provvedimenti urgenti che aiutino il ripristino della produzione e delle forniture. Il Governo deve attivarsi per scongiurare il blocco del trasporto in Italia, imponendo di riprendere la produzione e trovare la quadra economica del tutto. Se non si dovesse trovare la strada della ripresa della produzione privata, si dovrebbe coinvolgere l’Esercito e il suo Istituto chimico farmaceutico di Firenze, come avvenuto per il gel per la sanificazione delle mani. Il tutto accade per il costo eccessivo del gasolio e del metano anche a causa delle accise, almeno da sospendere fino alla prossima primavera, ovvero fino all’apertura di nuove forniture di metano dall’estero. I camion hanno camminato nei vari lockdown, ma se arriviamo al lockdown dei camion tutta l’Italia si ferma, imprese e cittadini compresi”. Rilancia il direttore Alessandro Migliore: “Ormai sono tanti gli autotrasportatori che non trovano il prodotto e quel poco che ancora c’è costa un occhio. Tutto il settore è in allarme e rischia blocchi definitivi”.

Mauro Nucci

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *