Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Rubati durante la notte tre motori da barca


Umberto Scipioni e Marco Cesarini
Umberto Scipioni e Marco Cesarini

Furto di tre motori da barca, la notte scorsa, nell’area dell’ex idroscalo, nella sede della storica Associazione motonautica di Orbetello. “Da quanto ricostruito – raccontano il presidente, Marco Cesarini e il segretario- custode dell’area, Umberto Scopioni – intorno a mezzanotte almeno due o tre persone, riprese dalle telecamere interne, si sono portate dentro la struttura. Dove sono in rimessaggio invernale molte imbarcazioni da…

Furto di tre motori da barca, la notte scorsa, nell’area dell’ex idroscalo, nella sede della storica Associazione motonautica di Orbetello. “Da quanto ricostruito – raccontano il presidente, Marco Cesarini e il segretario- custode dell’area, Umberto Scopioni – intorno a mezzanotte almeno due o tre persone, riprese dalle telecamere interne, si sono portate dentro la struttura. Dove sono in rimessaggio invernale molte imbarcazioni da diporto e relativi motori. E’ probabile che i malviventi siano entrati dal cancello piccolo di servizio, posto nella zona vicina all’ingresso del Circolo Canottieri”. Entrati dentro hanno preso di mira tre motori, due da 120 cavalli e uno da 50. Dopo averli smontati dalla zona di posa delle barche, li hanno trasportati a mano e poi trasferiti su un grosso furgone, sistemato davanti al secondo cancello, quello più grande, che guarda la laguna. “L’operazione – spiegano ancora Marco Cesarini ed Umberto Scipioni – sarebbe durata almeno un’ora e senza che nessuno se ne sia accorto. Poi la fuga, avvenuta in un orario in cui i mezzi, per le note disposizioni nazionali anti Covid, non possono circolare. Ma possibile che nessuno abbia visto o notato nulla ? Il valore della refurtiva è di almeno 30.000 euro”.

Il fatto segue analogo furto registrato nei giorni scorsi, nella zona artigianale di Fonteblanda, in un altro rimessaggio di barche e motori. I motori portati via dall’Associazione motonautica di Orbetello erano due di marca Mercury e uno Suzuky. Le tre imbarcazioni erano pronte per essere messe a mare nel corso dei prossimi giorni, motori quindi revisionati e pronti all’uso.

“Siamo amareggiati – concludono Cesarini e Scipioni – per quanto accaduto, la nostra associazione è sempre stata molto vicina a tutta la comunità locale. Indubbiamente qualche ‘informatore’ in sede locale potrebbe esserci”. Dopo la denuncia presentata ai Carabinieri di Orbetello, sono stati avviati accertamenti sul luogo del furto, per capire esattamente la dinamica e visionare le telecamere interne del rimessaggio, dalle quali si vedono appunto due persone portarsi dentro la struttura e una terza con il furgone aspettare all’uscita dei rimessaggio.

Michele Casalini

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *