Viva Italia

Informazione libera e indipendente

RTL102.5 rivoluzione la comunicazione, “Case connesse” e Capodanno

Bye bye 2020, nefasto. Da cancellare. L’Italia in zona rossa, rigorosamente a casa, festeggia con RTL102.5 che mette a punto per la notte di San Silvestro una festa 3.0: una novità, anzi una rivoluzione. Per usare un termine più adatto si tratta di una vera apocalisse digitale. 

Parte l’operazione “Case connesse”, tramite Zoom: RTL102.5 Radio Zeta (la radio della Generazione futuro, punto di riferimento tra i più giovani, la cui direttrice artistica è Federica Gentile) trasmettono una diretta fiume, che fa il boom di ascolti. A casa, da nord a sud, milioni di italiani si connettono con la prima radio d’Italia per brindare al nuovo anno. Ed è subito festa. 

A dire il vero, già da qualche settimane RTL102.5 sta sperimentando l’ennesima ricetta vincente: la connessione tramite Zoom con gli ascoltatori, che per la prima volta mostrano il proprio volto – oltre alla voce – in radiviosione sul canale 36 del digitale terrestre e su sky al 736. Non solo: ci sono tutte le altre piattaforme, come lo streaming o l’App, per seguire la serata. L’altra novità è legata ai top moments che in tempo reale sono on line sulla piattaforma web di RTL102.5 e che nella serata di San Silvestro sono stati condivisi da milioni di ascoltatori. 

A Mezzanotte l’Arena di Verona, luogo storico del Power Hits estate, si illumina a festa con una pioggia di fuochi di artificio mentre, durante il brindisi, parte il nuovo brano di Vasco Rossi: “Una canzone d’amore buttata via”. Un capolavoro assoluto. E sono le emozioni le vere protagioniste della serata. L’Italia rossa canta, balla, rigorosamente a casa. Si diverte. In onda su RTL102.5 va in scena un vero show – rigorosamente in diretta. L’Italia dimentica i problemi e sogna: quella di cui aveva bisogno da tempo. ​

Fonte: lifestyleblog.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *