Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Round da 450 mila euro per gli e-sport di 2Watch. Sottoscrivono Gieffe, Quadronica e alcuni business angel

2Watch, startup mediatech italiana, ha incassato un round seed da 450 mila euro. Lo riferisce StartupBusiness, secondo il quale l’aumento di capitale è stato sottoscritto da Quadronica, ideatore del Fantacalcio, Gieffe, azienda produttrice di apparecchiature video ludiche e alcuni business angel. Tra questi ultimi rientrano: Maria Laura Albini, ex marketing director dell’Inter, Fabrizio Rinaldi digital innovation manager di Versace, Salvatore Ippolito, ex country head per l’Italia di Twitter e partner dell’investitore in venture capital Moffu Labs,Luca Morpurgo, ceo della società di pubblicità digitale First Look (Gruppo Skyird), Salvatore Esposito, cofondatore di Talent Garden, Giuseppe D’Antonio, imprenditore tecnologico cofondatore di Exa Futures (società di analisi di big data), Corti Teatrali (che vuole rivoluzionare gli spettacoli teatrali con spettacoli più brevi e accessibili) e Sogna e Realizza (programma filantropico per stimolare ottimismo e voglia di fare delle nuove generazioni), infine Ivan D’Avanzo, partner di BCG a New York.

2Watch è stata fondata a inizio 2021 a Napoli da Fabrizio Perrone, già fondatore di Buzzoole, azienda che ha contribuito a creare il mercato dell’influencer marketing in Italia e all’estero. Perrone è stata afiancato in questa avventura da Fabrizio Fiorentino, giornalista, innovation manager e fondatore di diverse startup, Mattia Caltagirone, ex socio e ceo di Giochi Elettronici Competitivi (Gec), prima organizzazione italiana in ambito e-sport, e Gianpiero Miele, fondatore di Gamerwall, azienda specializzata nell’organizzazione di eventi universitari legati ai videogame, acquisita da 2Watch.

Quest’ultima intende sfruttare tecnologia come le realtà virtuale e aumentata e la modellazione 3D interattiva per la creazione di eventi e format. 2Watch ha già prodotto un quiz show su videogiochi di calcio e un talk show con streamer e youtuber come ospiti. Sono in cantiere anche un TG verticale dedicato agli e-sports e un torneo di videogame che coinvolgerà alcune delle più importanti università italiane, per cui la startup ha messo in palio due borse di studio da 3.500 euro ciascuna (si veda la Repubblica Napoli). La University League, questo il nome della competizione, è stata resa possibile dall’acquisizione di Gamerwall. Infine, 2Watch intende offrire ai clienti aziendali dati certi sul ritorno di investimenti nell’advergaming (pubblicità nei videogame), in cui questi ultimi sono sviluppati in collaborazione con una società al fine di pubblicizzare un certo prodotto.

Perrone ha commentato: “In realtà avevamo intenzione di raccogliere non più di 100 mila euro ma in poche settimane abbiamo ricevuto oltre 650 mila euro di impegni, il che ci ha permesso di poter selezionare i partner più adatti a supportare il progetto. L’attenzione verso questo mondo sta crescendo molto velocemente, basti pensare che quest’anno per la prima volta gli e-sport saranno presenti alle Olimpiadi di Tokyo, con gli Olympic Virtual Series”.

Esposito ha aggiunto: “Credo fortemente nello sviluppo del mercato legato agli esport e ai videogame in Italia e in Europa visto il successo che il settore sta riscontrando in Asia e negli USA. 2Watch ha tutte le carte in regola per crescere esponenzialmente grazie a un team di esperienza e un’offerta che interpreta perfettamente i trend del momento”.

Fonte: bebeez.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *