Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Rossi: “Giornata dura” – Motori

”L’incidente di oggi in Moto3 è la cosa più importante di questa giornata. E’ sempre molto difficile quando si vedono certe immagini e poi si deve scendere in pista”.

Valentino Rossi ha voluto commentare l’incidente avvenuto a Jason Dupasquier al termine delle qualifiche della Moto3 alla curva Arrabbiata 2 sul circuito del Mugello.  

”In quei momenti hai due possibilità – ha proseguito – o esci dai box, prendi la macchina e torni a casa, oppure stai concentrato e cerchi di fare il tuo lavoro. Se ci ho pensato? Un po’ sì, ma poi sono sceso in pista. Mi è capitato anche lo scorso anno in Austria (quando la Yamaha di Franco Morbidelli passò a pochi centimetri dal suo casco, ndr), ci avevo pensato per un attimo. Non è facile trovare la giusta concentrazione per nessuno. Sfortunatamente essere investiti in pista è la cosa più pericolosa delle gare di moto. Per lui aspettiamo buone notizie nelle prossime ore. Si può lavorare tanto sulla sicurezza delle piste, sulle tute, sui caschi, – ha concluso Valentino – ma questa è una cosa che rimane molto pericolosa, l’unica soluzione per assurdo sarebbe girare da soli, ma poi in gara si ritrovano tutti insieme per 25 giri”.

“Nel complesso è stata una giornata difficile, non sono stato abbastanza veloce. Ho provato a migliorare il feeling con la moto e il mio passo, ero abbastanza costante ma non abbastanza veloce”.

Rossi non nasconde la delusione dopo le qualifiche del Gp d’Italia che lo hanno visto protagonista in negativo al Mugello.

“Ovviamente si va sempre più forte, Quartararo ha fatto un gran giro, e io stamattina ho fatto il tempo uguale alla pole position del 2018, ma la più grande differenza è che siamo tutti vicinissimi. Negli ultimi anni, l’organizzazione della MotoGp ha lavorato tanto per arrivare a questo risultato perché secondo me le gare di gruppo e le battaglia sono la forza della MotoGp, questo piace alla gente che guarda e che la domenica aspetta la gara. Sono stati bravi e penso che questa caratteristica rimarrà sempre così e che non ci saranno più i distacchi che c’erano negli anni scorsi”

Fonte: raisport.rai.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *