Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Roma-Bayer, accordo a un passo per Schick. Sul piatto quasi 30 milioni

Grazie alla cessione imminente di Havertz al Chelsea per 100 milioni, il club tedesco può investire sull’attaccante ceco nell’ultima stagione in prestito al Lipsia. Ecco i dettagli dell’operazione

Con circa cento milioni in cassa si possono fare tante cose. Anche permettersi di pagare Patrik Schick qualcosa in più, se poi è davvero qualcosa in più. Sta di fatto che il Bayer Leverkusen sembra davvero intenzionato ad accelerare sull’attaccante ceco della Roma, arrivando anche a soddisfare le richieste giallorosse di circa 30 milioni di euro. questo proprio grazie all’imminente cessione di Kai Havertz al Chelsea, che dovrebbe portare nelle casse del club di Rudi Voeller appunto circa cento milioni. Di cui poi 3o verrebbero proprio girati alla Roma per portare a casa Schick. Per il club giallorosso sarebbe un bel colpo, perché incasserebbe una somma importante per la liquidità di cassa, piazzando anche una bella plusvalenza (Schick oggi è a bilancio a poco più di 19 milioni di euro) e togliendosi dal groppone uno stipendio importante (quasi 5 milioni di euro lordi).

La situazione

—  

Quel che è certo è che la stagione vissuta da Schick a Lipsia (terzo posto finale nella Bundesliga e semifinale di Champions persa con l’Atletico Madrid) in Germania ha lasciato il segno, esattamente come i dieci gol segnati dall’attaccante ceco nelle 28 partite della scorsa stagione (molte giocate a metà, partendo dalla panchina). Così l’attenzione intorno a Schick è cresciuta, con Leverkusen, Lipsia ed Hertha Berlino pronte a farsi avanti per garantirsi i servigi futuri dell’attaccante romanista. Il Lipsia ha fatto scadere l’opzione che prevedeva il diritto di riscatto a 29,5 milioni di euro, andando a caccia di uno sconto che la Roma era anche disposta a riconoscergli, ma senza andare al di sotto dei 25 milioni. Il club di Nagelsmann però non ha mai affondato il colpo, facendo leva sull’intenzione di Schick di restare in Germania. A Lipsia, però, hanno evidentemente sottovalutato il potenziale economico delle consorelle tedesche. A partire proprio dal Bayer Leverkusen che ha fallito l’obiettivo della Champions League all’ultimo turno di campionato e punta su Schick per ripartire e creare con Bailey e Volland una linea offensiva di tutto rispetto. Dovesse chiudersi a 30 milioni di euro, per la Roma sarebbe la fine di una storia iniziata in maniera scoppiettante e diventata strada facendo quasi un incubo. Schick è stato l’acquisto più costoso della storia della Roma, pagato tre estati fa ben 42,5 milioni di euro. Oggi il suo addio ai giallorossi è oramai ad un passo. Con buona pace di tutti. È andata così, il finale può riservare però ancora delle dolci sorprese per tutti.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *