Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Roberto Baggio, quanto ha guadagnato nella sua carriera e cosa fa oggi

Netflix, la piattaforma di streaming, mercoledì 26 maggio ha reso disponibile ‘Il divin codino‘, film dedicato a uno dei calciatori italiani più forti di sempre: Roberto Baggio. La pellicola, girata in gran parte in Trentino Alto Adige, è stata diretta dalla regista Letizia Lamartire. Le riprese sono iniziate a settembre 2020, poco prima della seconda ondata della pandemia. Il film racconta non solo il giocatore, ma anche l’uomo. Ma di cosa si occupa oggi Roberto Baggio? E quanto ha guadagnato nella sua carriera?

Roberto Baggio, quanto ha guadagnato nella sua carriera e cosa fa oggi

Roberto Baggio è entrato nel mondo del calcio professionistico nel 1982, quando ha esordito in prima squadra nel Lanerossi Vicenza, società che lo ha lanciato. Nel 1985 è passato alla Fiorentina, in cui ha giocato fino al 1990, prima del suo passaggio alla Juventus, assai criticato dalla tifoseria viola. Quindi il Milan (1995-97), il Bologna (1997-98), l’Inter (1998-2000) e il Brescia (2000-2004). In mezzo, tre Mondiali con la Nazionale (1990, 1994, 1998).

A livello di trofei, sono sorprendentemente pochi i trionfi: due scudetti (uno con la Juventus, l’altro col Milan), una Coppa Italia e una Coppa Uefa (entrambe con la Juventus), oltre al Pallone d’oro nel 1993. Baggio è rimasto nel calcio fino al 2013, quando si è dimesso da presidente del Settore tecnico della Figc, incarico assegnatogli tre anni prima.

Oggi ha 54 anni e vive ad Altavilla Vicentina con la moglie Andreina e i tre figli, con cui gestisce la tenuta di famiglia, curando i campi e il bestiame. Ha aperto la Soka Gakkai International, una scuola laica buddista, proprio all’interno di una sua proprietà.

Nel 1994 è stato inserito nella classifica Super 40 di Forbes, dedicata agli uomini più ricchi al mondo: la rivista americana lo aveva collocato al 35° posto, sostenendo che solo quell’anno avesse guadagnato 5,3 milioni di dollari, circa 8 miliardi e mezzo di lire tra contratti e sponsor (compresa la Ferrero).

Roberto Baggio, non solo guadagni: dalle truffe alle fake news

Passando dalla Juventus al Milan, nel 1995, guadagnò circa 3 miliardi a stagione in rossonero, fino al 1997. Nel 1996 è stato vittima di una truffa insieme ad altri vip e calciatori, tra cui Massimo Carrera: una società aveva dichiarato di occuparsi dell’estrazione di marmo nero del Perù, raccogliendo finanziamenti da cui si sarebbero poi tratti dei guadagni. Baggio perse parecchi soldi, secondo i giornali dell’epoca tra i 3 e i 7 miliardi di lire.

Nel maggio 2021 la rivista ‘People With Money’ ha collocato Baggio tra i calciatori più pagati al mondo con 58 milioni di dollari tra aprile 2020 e aprile 2021. Secondo la rivista, la sua fortuna deriverebbe soprattutto da investimenti azionari e accordi lucrativi con aziende di cosmetici e alcolici. Ma si tratta di una fake news. Tutto falso.

Roberto Baggio, arriva il film su Netflix: di cosa parla “Il divin codino”

‘Il divin codino” non si sofferma solamente sul Baggio calciatore, ma anche sulla sua vita e sulla capacità di diventare un vero e proprio mito negli anni Novanta.

La pellicola segue comunque la sua storia calcistica: dagli esordi con il Lanerossi Vicenza al noto rigore sbagliato nella finale del Mondiale 1994, contro il Brasile, fino al ritiro. Una carriera lunga 22 anni, segnata da gravi infortuni e dal buddismo, dai rapporti burrascosi con gli allenatori ai successi.

Il film, inoltre, ha ottenuto la certificazione ‘green’, visto che la produzione ha messo in atto una serie di comportamenti ecosostenibili sul set, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale sul territorio.

Fonte: quifinanza.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *