Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Rivoluzione Nautor: la Rolls-Royce nautica apre alle barche a motore insieme agli Swan!

Impensabile sino a pochi anni fa: il cantiere dei mitici “cigni”, guidato da Leonardo Ferragamo inizia a costruire imbarcazioni non a vela

Il paragone è facile: il cantiere Nautor che si mette a costruire barche a motore rappresenta una svolta che nel mondo dell’auto porterebbe Rolls-Royce a vendere moto. Nel mondo della nautica, Swan — la serie delle barche a vela di Nautor — è sinonimo di eleganza, perfezione, design, con un’attenzione maniacale per ogni pezzo, che viene controllato con gli ultrasuoni prima di essere montato nel cantiere finlandese di Pietarsaari, rilevato nel 1998 da Leonardo Ferragamo. Ora il salto. “Ci pensavamo da tempo ma aspettavamo il momento adatto per offrire qualcosa di diverso perché quello del motore è un mercato affollato rispetto alla vela che è più di nicchia”, ha spiegato l’amministratore delegato Giovanni Pomati, alla guida di Nautor’s Swan dal settembre 2018. Il primo modello si chiama Swan Shadow: un “multiuso” da 42 piedi in grado di raggiungere prestazioni fino a 55 nodi di velocità massima.

costruito in italia

—  

Aspetto importante: Shadow non sarà costruito nel sito in Finlandia, che resterà vocato alla vela ma in Italia dove Nautor ha stabilito partnership con altre realtà produttive. Finora il cantiere di Ferragamo ha ricevuto già sette ordini e di questi sei sono in costruzione. Il progetto è stato pensato per farne un tender di classe o un daycruiser, ma anche come barca da pesca. La linea che divide queste tipologie di imbarcazione si è fatta via via più sottile. Infatti con la cabina matrimoniale sottocoperta e un’altra cabina opzionale, con bagno separato, questo 13 metri è in grado di ospitare a bordo una coppia per un weekend in famiglia. Cambiando però il layout di coperta si trasforma in una barca ideale per una giornata al mare o, appunto, anche in un fisherman. Il design è stato curato da Jarkko Jämsén con l’italiano Roy Capasso nei panni di project leader e direttore commerciale di Swan Shadow.

tre motori

—  

La carena presenta un doppio redan ed è stata studiata con l’apporto della tecnologia Cfd per portare al massimo le prestazioni. La motorizzazione è affidata a tre fuoribordo, da 225 a 350 Cv di potenza, circondati da una piattaforma che rende la barca agevole da percorrere, anche quando si sale a bordo da poppa. Il prezzo base parte da 350-400 mila euro destinati a crescere con le diverse configurazioni, offerte al cliente per la personalizzazione. Curiosità: l’esordio nella nautica a motore ha invitato Nautor ad avanzare proposte innovative anche nella vela. “Nella nuova linea dei Maxi Swan c’è la possibilità di avere il motore elettrico — racconta Pomati — Abbiamo realizzato un 88 piedi a propulsione elettrica per un armatore tedesco. La sensibilità nei confronti della sostenibilità sta aumentando e la vela è il mezzo migliore per vivere il mare appieno”.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *