Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ritorno alla zona gialla: ecco quali sono le regioni che rischiano

Con la variante Delta in crescita su tutto il territorio nazionale è all’orizzonte uno spauracchio: quello della possibilità di un ritorno alla mappa dei colori. Più nello specifico alcune zone d’Italia, quelle dove il contagio “galoppa” di più, potrebbero rischiare il passaggio della zona bianca alla zona gialla. Questo significherebbe il ritorno ad alcune restrizioni, a meno di decisioni in senso differente prese dal governo, come il coprifuoco (originariamente per la zona gialla era alle 22, poi con la “svolta” di giugno passò alle 24) e lo stop alle consumazioni al chiuso in pub e ristoranti, che potrebbero dover chiudere i battenti prima di mezzanotte.

Ma quali sono le regioni che rischiano l’ingresso in zona gialla? Il dato principale da tenere sott’occhio è quello dell’incidenza dei nuovi casi ogni 100mila abitanti: se si superano i 50 potrebbe essere “automatico” l’ingresso in zona gialla, anche perché quando si va oltre questa soglia “salta” il tracciamento e i servizi sanitari sono più a rischio. Attenzione va riservata anche al combinato disposto fra valore dell’Rt, ovvero l’indice di trasmettibilità della malattia, il superamento del 40% del tasso di occupazione dei reparti ordinari e del 30% delle terapie intensive. 

buone notizie, a partire dall’arrivo di nuove dosi.

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *