Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Rimproverato dalla prof, tenta di scappare da scuola ma cade dalla finestra: grave il 13enne

È entrato a scuola con una chiave inglese e dopo essere stato sorpreso dalla professoressa, per “fuggire” dalla nota che di lì a poco la docente avrebbe scritto sul registro, ha urlato “sono fritto” e, in una frazione di secondo, ha aperto la finestra e si è lanciato dal secondo piano, afferrando bruscamente un albero appena sotto.

Ma l’ha lasciato dopo essersi ferito alle mani e ha finito la sua caduta, dopo un volo di alcuni metri, sulle mattonelle del cortile di una scuola superiore. È quando è accaduto poco prima delle 13 di oggi, venerdì 12 febbraio, a un 12enne di una scuola media in Centro, nel rione Monti, mentre era in classe.

Immediata la chiamata ai soccorsi: i sanitari del 118 hanno trasportato l’alunno in codice rosso all’ospedale Gemelli, dove è stato sottoposto a tutti gli esami del caso. Ha una commozione cerebrale ed è tenuto in osservazione dai medici, che tengono d’occhio anche una probabile frattura a una gamba e alcune contusioni. 

A seguire la vicenda è il commissariato Esquilino: sono stati ascoltati i compagni di classe del 12enne, ciascuno seguito da un docente che li sta rassicurando. In lacrime, la docente che era in classe in quel momento. “Io non l’ho nemmeno sgridato”, ha spiegato con la voce spezzata. Al momento, dunque, sarebbe esclusa l’ipotesi del tentativo di suicidio: quella del ragazzino risulterebbe una “bravata”, senza pensare alle conseguenze. “Voleva fare il supereroe”, ha detto infatti una sua compagna di classe.

Ma la questione dovrà essere approfondita maggiormente: rimane da capire che responsabilità si potrebbero configurare per l’insegnante, che in quel momento avrebbe dovuto vigilare sulla sicurezza dei suoi studenti. E, soprattutto, la polizia dovrà scoprire come mai il bambino sia entrato a scuola con una chiave inglese. E, forse, anche con un coltellino.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *