Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Rigenerazione Urbana, 54 Milioni Dal Ministero Dell’Interno Alla Provincia Di Lecce, 391 Milioni In Puglia. Donno: “Finalmente I Fondi Per Tantissimi Comuni”

Con Decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, il 30 dicembre sono stati individuati i Comuni beneficiari del contributo previsto per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. In particolare, per gli anni 2021-2026 i contributi in questione, confluiti nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), ammontano complessivamente a 3,4 miliardi di Euro. Tra i Comuni beneficiari tanti quelli pugliesi. A darne notizia il deputato salentino del Movimento 5 Stelle, Leonardo Donno.

Gli enti locali interessati hanno provveduto a comunicare le richieste di contributo al Ministero dell’interno – tramite la nuova piattaforma di gestione delle linee di finanziamento GLF – entro il termine del 4 giugno 2021.
Sono 2.418 i progetti presentati. L’ammontare del contributo attribuito a ciascun ente è stato determinato (con il citato decreto del 30 dicembre 2021) a favore dei Comuni che presentano un valore più elevato dell’indice di vulnerabilità sociale e materiale, come previsto dall’articolo 5 punto 2 del DPCM del 21 gennaio 2021.
«Finalmente in tantissimi Comuni – osserva il deputato – prenderanno forma azioni per il recupero e la riqualificazione di spazi urbani e interventi a livello di infrastrutture e servizi, limitando il consumo di territorio a tutela della sostenibilità ambientale. Rigenerare permette alla comunità di riappropriarsi e di rivivere nuovamente gli spazi rigenerati, con evidenti miglioramenti nella qualità della vita e nella sfera sociale, economica e ambientale. Una misura che grazie anche ai fondi del PNRR, per il quale non possiamo non ringraziare Giuseppe Conte per il determinante lavoro per l’individuazione delle risorse per l’Italia – precisa – stanzia ben 3,4 miliardi per progetti che contribuiranno a rendere le città più sostenibili e a misura d’uomo. Misure – chiosa – delle quali finalmente godrà anche la mia città, Galatina, che si è sfatta sfuggire in precedenza altre occasioni preziose. Mi congratulo con tutte le amministrazioni per il lavoro svolto e sono felice di aver offerto il mio supporto a quelle che si sono rivolte al sottoscritto per muoversi al meglio in termini di candidatura dei progetti o supporto in generale, cogliendo in pieno la mission dei fondi e portando a casa il risultato. Resto a disposizione, come sempre, anche per i futuri bandi e opportunità.
La rigenerazione urbana sostenibile è e resta una delle principali scommesse del Movimento 5 Stelle, per la quale oggi portiamo a casa un’altra vittoria. Continueremo a spenderci con impegno e convinzione in tal senso, per portare benefici ai territori e alle comunità, per migliorare la qualità della vita dei cittadini».

Link Sponsorizzato

I PROGETTI PUGLIESI AGGIUDICATARI:
Foggia e provincia: €56.969.944
BAT e provincia: €73.952.304
Bari e provincia: €125.893.976
Taranto e provincia: €30.170.072
Brindisi e provincia: €50.444.462
Lecce e provincia: €54.329.999
Fondi totali captati dai progetti pugliesi: €391.760.757

FOCUS SUI COMUNI DELLA PROVINCIA DI LECCE

Link Sponsorizzato

Gallipoli (3 progetti): €4.810.200
Galatone (3 progetti): €4.610.000
Lecce città (8 progetti): €19.910.000
Copertino (3 progetti): €5.000.000
Casarano (3 progetti): €5.000.000
Galatina (3 progetti): €4.999.999
Tricase (2 progetti): €5.000.000
Nardò (4 progetti): €5.000.000

ECCO IL LINK PER ULTERIORI DETTAGLI:

https://dait.interno.gov.it/finanza-locale/notizie/comunicato-del-31-dicembre-2021

Link Sponsorizzato

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *