Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Renault Captur E-Tech Hybrid, la ‘reginetta’ di consumi – La Prova di ANSA Motori

Consumi contenuti, comfort e ancora consumi contenuti. I veri punti forti della Renault Captur E-Tech Hybrid sono questi e la prova che abbiamo fatto anche sulla lunga distanza, ci ha confermato quello che avevamo intuito anche da un precedente contatto, quella volta però su distanze più brevi.
    La prova su strada di ansa Motori questa volta parte proprio da un dato sui consumi: 5,1 litri/100 km, ovvero un dato decisamente soddisfacente per un SUV, seppur compatto, come Captur. TipolOgia di percorso affrontato: tanto misto e strade urbane e qualche tratto d’autostrada, che si sa, incide molto sui consumi, anche di un’auto ibrida.
    Il ‘segreto’ per raggiungere l’ottimo dato sui consumi è quello di utilizzare l’ibrido per quello che è, ibrido appunto e quindi da sfruttare con un piede ‘morbido’, sfruttando tutte le potenzialità di rigenerazione del motore E-Tech (che mette a frutto tutta le tecnologia mutuata da Renault dal mondo delle competizioni) e, nel misto, giocare con la modalità di guida ‘B’. Un’andatura poco nervosa e più realistica, utilizzando per la maggior parte del tempo la modalità MySense offerta da Renault.
    Il Full Hybrid di Renault significa l’implementazione di due motori elettrici e di una batteria di piccole dimensioni, appena 1,2 kWh. Questo significa che non è possibile percorrere in modo continuativo decine di chilometri in Full Electric, ma sarà il motore, sempre in modalità MySense, ad ottimizzare l’intervento dell’elettrico per contenere i consumi e quindi le emissioni di CO2, a tutto vantaggio dei consumi.
 

   Una volta completato il discorso sui consumi, che quindi abbiamo detto essere molto soddisfacenti, verrebbe da pensare che in quanto a prestazioni, con la Captur E-Tech Hibrid, ci sarebbe da scendere a compromessi. In questo caso il ‘bicchiere’ è da considerarsi mezzo vuoto, ma anche mezzo pieno. I bassi consumi non comportano infatti compromessi eccessivi sul fronte della potenza, perché la tecnologia Full Hybrid di Renault consente un’erogazione di 145 CV di potenza combinata, non eccessiva ma sufficiente per far fronte al peso e alla muscolatura di un SUV compatto e per consentire una guida dinamica per la maggior parte degli utilizzi urbani ed extraurbani. Ricordando sempre che Captur è pensata per una guida più posata e meno sportiva.
    A tal proposito, abbiamo trovato la modalità di guida MySense (parte essenziale del sistema MultiSense di Renault) la più indicata per la maggior parte delle occasioni, anche se in Sport si ha un po’ di grinta aggiuntiva su percorsi extraurbani. C’è anche la possibilità di inserire la modalità Eco, che sfrutta molto la modalità EV, con batteria sufficientemente carica, ma con il cambio automatico che tende a spingere un po’ troppo i giri. A proposito del comfort su Captur ci eravamo già spesi in passato e anche la prova sulla lunga distanza conferma le prime sensazioni: comodità garantita anche a pieno carico (nel nostro caso anche con bagagli al seguito e seggiolino montato con iso-fix) e tutto quello che serve in termini di tecnologia per guidare in tutto relax. 
   

Fonte: ansa.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *