Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Reggio Emilia, rifiuta nozze combinate e scompare: spunta il video di tre uomini con una pala, si rafforza la pista-omicidio



Spunta un video nel caso della ragazza di origine pakistana scomparsa a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, in cui si vedono tre persone con due pale, un secchio con un sacchetto azzurro, un piede di porco e un altro strumento di lavoro. Le immagini sono state riprese da alcune telecamere di sicurezza mentre il gruppetto si dirigeva nei campi dietro la casa della famiglia di Saman Habbas, la diciottenne che si era ribellata ai genitori che volevano costringerla alle nozze combinate. Questa scena purtroppo ha rafforzato l’ipotesi degli inquirenti che la ragazza possa essere stata uccisa. 

Si indaga ormai da giorni su questa diciottenne che secondo fonti familiari si sarebbe allontanata volontariamente da casa e sarebbe ospite di parenti o amici. Qualcosa da subito non tornava agli inquirenti. I suoi genitori infatti la volevano costringere a sposarsi con un cugino in Pakistan lo scorso dicembre ma la ragazza non voleva. Questo dettaglio ha insospettito i carabinieri, che ai primi di maggio non hanno trovato a casa la giovane, alla quale dovevano notificare un documento.

A rendere tutta la situazione ancora più sospetta è il fatto che all’improvviso hanno lasciato la casa di via Colombo a Novellara anche i suoi genitori e il fratello. La famiglia sarebbe partita per il Pakistan per problemi di salute di una sorella del capofamiglia. Nessuno però sa dire dove sia finita la ragazza di 18 anni. Visto il precedente del matrimonio combinato, a cui la ragazza si era opposta con forza, tanto da essere allontanata dai genitori e ospitata in una struttura protetta, i carabinieri e la magistratura hanno avviato accertamenti.

Quindi l’abitazione, annessa all’azienda agricola per cui il capofamiglia lavora, è stata posta sotto sequestro e i carabinieri hanno svolto altre ispezioni con il supporto del nucleo cinofilo e dei cani molecolari. A lungo i militari hanno concentrato le loro attenzioni all’interno dell’abitazione, così come nei campi circostanti. La speranza è che la giovane, come era già capitato in passato, sia davvero stata ospitata segretamente a casa di qualche amico o parente. Ma al momento di lei non c’è traccia e questo video purtroppo fa pensare al peggio. 

comments powered by Disqus.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *