Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Red Bull Powertrains sarà un nuovo motorista: Ferrari firma l’accordo sul 2026

Il primo ‘giallo’ politico registrato in F1 a cavallo tra il 2022 e il 2023 è arrivato alla risoluzione. La Ferrari a differenza degli altri motoristi non aveva ancora ufficializzato la propria iscrizione al regolamento delle power unit 2026 che vedranno crescere a livello di preponderanza la parte elettrica che erogherà più potenza rispetto a quanto avviene in questo momento, potenza in più che compenserà quella inferiore garantita dal V6 endotermico (l’altra grande novità è il fatto che i carburanti saranno bio al 100%).

La Scuderia di Maranello a differenza degli altri motoristi non aveva ancora ratificato il documento perché non convinta del fatto che alla Red Bull PowerTrains Limited venisse concesso la status di nuovo motorista al pari di Audi ed eventualmente Porsche, una condizione che permette alle nuove realtà che si affacciano in F1 di poter investire più denaro rispetto ai motoristi già presenti (25 milioni di dollari in totale nel triennio divisi in 10 milioni nel 2023, 10 milioni nel 2024 e 5 milioni nel 2025) e, soprattutto, poter disporre di più ore di prova al banco dinamico.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *