Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Red Bull: accordo con Honda per usare i motori fino al 2025

Dopo l’accordo per il congelamento delle power unit dal 2022 al 2025, votato all’unanimità da tutti i team, si attendeva soltanto il comunicato ufficiale che, puntualmente, è arrivato questa mattina.

La Red Bull continuerà ad utilizzare i propulsori Honda anche dopo l’addio del costruttore giapponese alla Formula 1 al termine di questa stagione. La scuderia di Milton Keynes, così come l’Alpha Tauri, gestirà in maniera autonoma le power unit per tutto il periodo del congelamento.

Per poter portare avanti questo progetto è stata costituita una nuova società, denominata Red Bull Powertrains Limited, che avrà sede a Milton Keynes nel Red Bull Technology Campus.

Grande soddisfazione è stata espressa da Helmut Marko per una vittoria politica pesantissima: “Abbiamo parlato di questa ipotesi con la Honda per un po’ di tempo e dopo la decisione della FIA di congelare lo sviluppo della power unit dal 2022, abbiamo potuto finalmente raggiungere un accordo per l’utilizzo dei loro propulsori”.

“Siamo grati per la collaborazione di Honda e per aver contribuito a garantire che sia Red Bull Racing che la Scuderia AlphaTauri possano continuare ad avere power unit competitive”.

“La costituzione della Red Bull Powertrains Limited è una mossa audace da parte di Red Bull, ma è una decisione che abbiamo preso dopo un’attenta e dettagliata valutazione. Siamo consapevoli dell’enorme impegno richiesto, ma crediamo che la creazione di questa nuova società sia l’opzione migliore per entrambe le squadre”.

Anche Christian Horner ha voluto commentare con entusiasmo questo accordo con la Casa giapponese: “Questa decisione rappresenta un passo significativo per Red Bull in Formula Uno. Ovviamente siamo rimasti delusi quando Honda ha deciso di abbandonare la categoria, ma siamo grati per il loro sostegno nel facilitare questo nuovo accordo”.

“Honda ha investito in modo significativo nella tecnologia ibrida per garantire la fornitura di power unit competitive ad per entrambe le squadre. Ora dobbiamo lavorare per portare la divisione power unit in-house e per integrare le nuove strutture e il personale nel nostro Campus tecnologico”.

“Nel frattempo, siamo completamente concentrati sul raggiungimento dei migliori risultati possibili in quella che sarà l’ultima stagione di Honda come fornitore ufficiale di power unit”.

Fonte: it.motorsport.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *