Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Recovery Plan, vertice non risolutivo tra Gualtieri e i renziani: “Ci separa un abisso”, ore contate per il governo?



Quello tra Italia Viva e il ministro Roberto Gualtieri è stato un “confronto serrato e non risolutivo”. A riferirlo sono fonti provenienti dal partito che fa capo a Matteo Renzi, con la crisi di governo che sembra ogni ora sempre più inevitabile. “Sui contenuti non ci siamo, ci separa un abisso”, fanno sapere da Iv: “Abbiamo mandato trenta pagine, loro una bozza di Recovery Plan modificata dopo la conferenza stampa di Renzi e arrivata ieri notte”. Tra l’altro il fu rottamatore ormai non perde occasione per minacciare Giuseppe Conte, assicurando che stavolta fa sul serio: ha anche la giustificazione politica perfetta, offertagli dai miliardi europei che sono un’occasione irripetibile e da non sprecare malamente.

Per Iv i punti cruciali sono sempre Mes, infrastrutture, giustizia, pubblica amministrazione e soprattutto il “no alla fondazione cybersecurity che, tolta dalla manovra, rispunta nascosta nel Recovery Plan”. “A questo punto è evidente che Conte vuole rompere”, è stata la confidenza di Renzi ai suoi. Ma non è finita qua, perché dopo il tavolo al Mef i renziani hanno continuato a a lamentarsi: “Quello che poteva essere fatto già dal 22 luglio, quando abbiamo chiesto di iniziare a discutere il Recovery, lo stiamo facendo adesso, e di corsa purtroppo. Ci separa un abisso nel metodo e sui contenuti: non saremo complici di un piano senza ambizione per il futuro del paese”. 

comments powered by Disqus.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *