Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Rcs Sport-Uae Tour avanti assieme: c’è l’accordo

Si continuerà così nel solco di una tradizione cominciata nel 2014. La corsa, nata nel 2019 dalla fusione tra Dubai e Abu Dhabi Tour, ormai da anni fa parte del circuito del World Tour

Il sodalizio funziona e andrà avanti anche per i prossimi anni. L’Uae Tour continuerà a essere organizzato in stretta collaborazione tra Rcs Sport e il Consiglio per lo Sport dell’Emirato di Abu Dhabi: l’accordo, siglato ieri da Urbano Cairo, presidente di Rcs Mediagroup e Aref Al Awani, segretario generale del Consiglio Sportivo di Abu Dhabi, è pluriennale. Si continuerà così nel solco di una tradizione cominciata nel 2014. L’Uae Tour, nato nel 2019 dalla fusione tra Dubai e Abu Dhabi Tour, ormai da anni fa parte del circuito del World Tour (la Serie A del ciclismo) e verrà disputato dal 20 al 26 febbraio 2022. Sarà il solito trampolino verso le grandi classiche europee e, come al solito, vedrà al via alcune grandi star del ciclismo.

Missione “green”

—  

Fra cui, molto probabilmente, anche Tadej Pogacar, il re degli ultimi due Tour de France che è anche il campione uscente dell’Uae Tour, in cui è pure finito secondo nel 2020. Il fenomeno sloveno è una sorta di padrone di casa: corre nella Uae-Emirates, la squadra-stato degli Emirati gestita da Mauro Giannetti con capitali arabi che da anni, oltre a essere diventata un colosso del ciclismo mondiale, ha anche la missione di diffondere sempre di più lo sport delle due ruote negli Emirati Arabi, come esempio di uno stile di vita sano e sostenibile. Finalità, ovviamente, condivisa anche da Aref Al Awani, che ha commentato così i termini dell’accordo siglato ieri: “Siamo molto orgogliosi di rinnovare la nostra partnership pluriennale con Rcs Sport – le sue parole -, con cui abbiamo lavorato molto bene fin dal primo giorno del nostro cammino comune. Adesso non vediamo l’ora che arrivino i prossimi anni per continuare il nostro lavoro assieme. Per noi questo sodalizio è molto importante per continuare a promuovere il ciclismo come sport “green” e sostenibile nel nostro Paese e nella nostra regione. Vogliamo che la nostra gente conduca uno stile di vita sano e il ciclismo rappresenta uno dei modi migliori per farlo. In questo senso, il ruolo dell’Uae Tour è cruciale e rappresenta la migliore cartolina per mostrare le bellezze del nostro Paese nel mondo”.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *