Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Raffiche di vento fino a 100kmh, gazebo crolla su auto al porto turistico. “Uscite solo se necessario”

Raffiche di vento fino a 100 chilometri orari stanno soffiando dal primo pomeriggio di oggi 17 settembre sulla costa molisana in una giornata che come era stato annunciato dalla Protezione Civile è caratterizzata dal fortissimo vento.

A metà pomeriggio il Comune di Termoli ha chiesto alla popolazione di restare in casa: “Viste le condizioni meteorologiche in crescente peggioramento e che stanno creando numerose criticità sul territorio comunale, si invita la popolazione ad uscire solo se strettamente necessario e nel caso prestare la massima attenzione.

gazebo crollato

Gli operai comunali, i vigili del fuoco e le forze dell’ordine sono operativi per le necessarie messe in sicurezza e per prestare assistenza alla popolazione”.

Prima il garbino che da quasi tre giorni aveva riportato il Basso Molise a temperature estive, e adesso un vento di maestrale da nord ovest con aria fresca che sta toccando i 100 km orari. Al porto turistico di Termoli un gazebo di legno è crollato per la furia del vento e ha colpito un’auto parcheggiata.

auto colpita vento

Vengono segnalati rami sulle strade, alberi spezzati o pericolanti e coperture di cantieri che rischiano di volare via.

Così su Facebook il meteorologo Gianfranco Spensieri: “Attenzione al vento. Avremo, fino a domani, possibilità di raffiche intense. In particolare nel pomeriggio, non si escludono valori prossimi ai 100 km/h a ridosso del settore costiero e del Matese occidentale e versante campano“.

vento

Nell’area dei cantieri navali di Termoli la copertura di una imbarcazione è stata quasi scoperchiata. Nella zona del centro cittadini il vento porta nelle case raffiche di sabbia. I vigili del fuoco stanno operando per vari interventi a causa delle forti richieste di queste ore.

I collegamenti con le isole Tremiti sono stati sospesi a causa a causa del mare molto mosso che rende impossibile la navigazione. Il bollettino diffuso nelle scorse ore dalla Protezione Civile regionale individua una criticità con allerta gialla per vento forte su tutta la regione e sul litorale molisano anche allerta gialla per moto ondoso. L’allerta gialla varrà almeno fino a domani 18 settembre.

Intanto nel vicino Abruzzo il forte vento ha spinto il comune di Pescara ad attivare il Centro Coordinamento soccorsi per venti di burrasca arrivando a chiudere parchi e giardini per questioni di sicurezza.

vento

Il comune di San Martino in Pensilis ha diffuso un avviso già nelle scorse ore: “Causa avverse condizioni meteo per vento forte si invita la cittadinanza a prestare massima attenzione e uscire di casa solo se strettamente necessario”.

A Ururi un albero è crollato sulla strada di confine con la Puglia. “A causa delle forti raffiche di vento, fuori dal centro abitato in direzione Serracapriola, un albero ha invaso la carreggiata, prestare la massima attenzione” scrive l’Amministrazione su Facebook.

albero ururi

Quindi l’aggiornamento: “Pochi minuti fa è stata liberata la carreggiata del tratto di strada in direzione Serracapriola. Considerate le forti raffiche di vento che stanno mettendo a dura prova il territorio, si raccomanda la massima attenzione ed è necessario limitare gli spostamenti solo in caso di stretta necessità”.

Un albero è crollato anche sulla strada che da Montenero di Bisaccia conduce alla frazione di Montebello, bloccando momentaneamente la circolazione in quell’area di campagna.

albero montebello

Il vento dovrebbe comunque attenuarsi in serata e non sono esclusi temporali ma la pioggia dovrebbe essere limitata.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *