Viva Italia

Informazione libera e indipendente

“Questo sport che ti rende pazzo” è il titolo del nuovo libro scritto da Gilles Simon

Non è stata una buona giornata per i colori italiani nel Forte Village di Santa Margherita di Pula, dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Alle sconfitte subite in mattinata da Salvatore Caruso e Lorenzo Sonego si è aggiunta nel pomeriggio la notizia della positività al coronavirus di Fabio Fognini. Il ligure ha dovuto ritirarsi dal torneo e il suo posto, contro Carballes-Baena, è stato preso dal lucky loser croato Petrovic. Non finisce qui il mercoledì difficile per i colori italiani; la presenza di Musetti nel torneo è a forte rischio a causa della partita di doppio giocata (e persa) con Fognini. Domani è prevista la sua partita contro Andrea Pellegrino, ma probabilmente l’esito del tampone sarà decisivo per la sua permanenza nel torneo.

Y. Hanfmann b. S. Caruso 6-0 6-4

Reduce dalla finale persa contro Tiafoe nel Challenger di Parma, Caruso ha ceduto di schianto contro il tedesco Yannick Hanfmann. Primo set disastroso sia per punteggio che per livello di gioco per il tennista siciliano: Caruso ha vinto solamente quattro punti su sedici al servizio, nonostante il 63% di prime in campo. Dopo aver dovuto salvare tre palle break nel primo game il secondo set va meglio per Sabbo, soprattutto al servizio. Non è abbastanza per mettere in difficoltà Hanfmann, che tiene facilmente il servizio e trova il break decisivo nel nono game. Il tedesco sfiderà il favorito numero uno del torneo Casper Ruud per un posto nei quarti di finale.

Salvatore Caruso – ATP Sardegna 2020 (foto @LaPresse)

J. Vesely b. [5] L. Sonego 6-4 3-6 6-1

Lo scalpo di Sonego è l’ultimo in ordine di tempo per Jiri Vesely, che continua la tradizione positiva contro i tennisti italiani. Infatti il tennista ceco con questa vittoria porta il parziale contro i colori azzurri a un pesante parziale di 29-12 in carriera. Una partita sulla carta non proibitiva per Lorenzo Sonego, reduce dagli ottavi di finale raggiunti al Roland Garros, ma la solidità di Vesely al servizio è stata cruciale. Un break subito a freddo rompe subito le certezze del tennista torinese che non riesce mai a trovare le misure in risposta – forse il suo principale punto debole – e cede il primo set senza fare più di un 15 sul servizio del tennista ceco.

La sostanza non cambia molto nel secondo set, e Vesely continua ad essere ancora più inavvicinabile in battuta. Il ceco cede solamente quattro punti in risposta ma tutti in un solo game, il sesto; il passo falso è sufficiente a consegnare il secondo set a Sonego. La partita del torinese, però, si conclude di fatto qui – se si esclude il moto d’orgoglio che gli impedisce di perdere il terzo set 6-0. La seconda di servizio abbandona il numero 42 del mondo per tutto il terzo set (appena tre punti su quattordici) e Vesely vola ai quarti di finale dopo aver sciupato tre match point in risposta sul 5-0. Ai quarti incontrerà il vincitore del derby serbo tra Djere e Lajovic.

CHI RESTA – I tre italiani ancora in gioco sono Musetti, il suo avversario agli ottavi Pellegrino e Marco Cecchinato, che contenderà un posto nei quarti a Tommy Paul.

Il tabellone completo del torneo

Fonte: ubitennis.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *