Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Questo buco nero si è mangiato una stella troppo vicina

Non è semplice trovare i buchi neri, questo ovviamente perché neanche la luce riesce a sfuggirgli. Uno dei pochi modi per rilevarli è captare la loro interazione con altri corpi. In questo caso l’interazione si è presentata agli astronomi in modo piuttosto violento, con una stella che è stata letteralmente squarciata e ingoiata.

Si chiama “evento di distruzione mareale” e si verifica quando un astro si avvicina tropo a un buco nero, arrivando al suo orizzonte degli eventi e di conseguenza subendo la cosiddetta “spaghettificazione” che la risucchia dentro.

black hole or a neutron star and pulling gas from an orbiting companion star

PitrisGetty Images

Il bagliore provocato da questo scontro è stato osservato per la prima volta dagli astronomi utilizzando lo Young Supernova Experiment (YSE), un’indagine astronomica che rileva eventi cosmici di breve durata. L’osservazione di questo momento iniziale di distruzione è stata fondamentale per consentire a un team internazionale di misurare la massa del buco nero (tra 100.000 e 1 milione di volte la massa del sole).

“Il fatto che siamo stati in grado di catturare questo buco nero di medie dimensioni mentre divorava una stella ci ha offerto una straordinaria opportunità di rilevare ciò che altrimenti ci sarebbe stato nascosto”, ha detto l’astronoma del Niels Bohr Institute Charlotte Angus. “Inoltre, possiamo utilizzare le proprietà del bagliore stesso per comprendere meglio questo gruppo sfuggente di buchi neri di peso medio, che potrebbe rappresentare la maggior parte dei buchi neri al centro delle galassie”.

Enrico Ramirez Ruiz, coatore dello studio e professore di astronomia a Santa Cruz, ha aggiunto: “Se riusciamo a comprendere la natura delle popolazioni di buchi neri di massa intermedia là fuori  — quanti ce ne sono e dove si trovano  —  possiamo determinare se le nostre teorie sulla formazione di buchi neri supermassicci sono corrette”.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *