Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Quel rumore dal motore che fa rischiare un danno enorme

È possibile che nel serbatoio della propria auto finisca anche della benzina sporca e, in questo caso, purtroppo, le conseguenze possono essere anche molto spiacevoli. Può accadere quando si fa rifornimento presso dei distributori di carburante che non si conoscono e che sono poco affidabili nella gestione.

È possibile rendersi conto che la benzina nel serbatoio è sporca

Come abbiamo appena detto in apertura, il primo sintomo di un malfunzionamento auto dovuto alla benzina sporca nel serbatoio è senza dubbio quel rumore emesso dal motore quando si gira la chiave per accendere la macchina. Uno strano suono che viene paragonato a un singhiozzo, che si sente nel momento in cui il conducente gira la chiave nel cruscotto per accendere la macchina.

Cosa succede? Innanzitutto il motore fatica a accendersi o addirittura non si avvia, e l’unica cosa da fare quindi è chiedere aiuto al meccanico, soprattutto se non si ha abbastanza dimestichezza con questa tipologia di problemi e, peggio ancora, non ci si intende molto di motori. Se non avete mai nemmeno immaginato di aver fatto rifornimento nel posto sbagliato, solo la consulenza di un’officina specializzata potrà darvi la risposta a questo grave inconveniente.

Sbagliare carburante

Episodio che era molto più frequente in passato, mettere diesel nell’auto a benzina o viceversa, con la possibilità di causare danni gravissimi – anche irreversibili – alla macchina. Oggi è meno frequente che questo succeda, perché i bocchettoni del carburante non hanno più le dimensioni standard di un tempo, sono differenti tra benzina e diesel. Infilare la pistola del gasolio in una macchina alimentata a benzina (o viceversa) è meno probabile.

Per scongiurare ogni danno oggi, da circa vent’anni, i distributori di carburante in Italia hanno delle pistole per il rifornimento differenti a seconda della tipologia di carburante scelto. Per questo è praticamente impossibile infilare la pistola del diesel nel serbatoio della benzina, che ha un ingresso molto più stretto, generalmente. Può comunque capitare di sbagliare purtroppo, quindi prestate la massima attenzione.

Nel caso in cui invece si faccia rifornimento proprio subito dopo allo scarico del carburante dall’autocisterna, può succedere che vi siano residui non ancora depositati e assestati sul fondo del serbatoio. In casi come questi, se il carburante sporco non è andato il circolo per molto tempo, allora i danni provocati non sono di rilievo, e basta quindi cambiare tutti i filtri. Se invece il problema è più grave, bisogna sapere cosa fare. Non dimentichiamo che si può anche “formare” della benzina sporca.

Che cosa succede se si forma benzina sporca nel serbatoio

È una possibilità: la benzina che si sporca quando è già all’interno del serbatoio. Questo può succedere, nella maggior parte dei casi, quando si lascia la macchina ferma per parecchio tempo senza usarla. Il motivo? Il carburante tende a lasciare dei depositi sul fondo. Attenzione: il consiglio degli esperti è anche quello di non lasciare mai (o quasi) l’auto in riserva, perché la benzina solitamente, sul fondo appunto, è più sporca e potrebbe provocare danni al motore.

Si può ovviare il problema anche andando ad aggiungere degli appositi additivi al carburante, che si trovano molto facilmente in commercio nei negozi specializzati, e che servono per pulire la pompa della benzina e gli iniettori. Non dimenticate comunque che, per qualsiasi difficoltà, è fondamentale recarsi dal meccanico.

Fonte: motori.virgilio.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *