Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Quasi un posto da Re. Secondo al Valle d’Aosta

Il pilota comasco è tra i protagonisti della gara riproposta dopo dieci anni

Alessandro Re sul secondo gradino del podio al 43° Rally nazionale della Valle d’Aosta, che torna dopo dieci anni di assenza. Finalmente per Re Junior, in gara sulla sua Volkswagen Polo R 5 con Fulvio Florean alle note, una soddisfazione dopo l’inatteso quanto deludente ritiro della settimana scorsa al Rally del Taro, seconda tappa dell’International Rally Cup.

In tutte le tre prove speciali – “Pila” con i suoi 7.40 km, “Cerellaz” lunga 12.90 km e la “Allein-Doues” di 10.45 km da ripetere due volte – la gara è vissuta sul testa a testa tra l’aostano Elwis Chentre su Skoda Fabia R5 e il comasco, figlio d’arte, di quel Felice Re, molto conosciuto in Valle anche per essersi aggiudicato, insieme a Mara Bariani sulla Citroen C4 Wrc, il 42° Rally della Valle d’Aosta nel 2012.

Se il primo giro di Pila ha visto Alessandro Re in testa anche se con un distacco di un solo centesimo sul driver di Roisan, negli altri tratti cronometrati, l’equipaggio Chentre-D’Herin è sempre stato in vantaggio chiudendo così la gara in prima posizione con 24.3 secondi sul comasco.

«Un buon secondo posto – commenta soddisfatto Re Junior – che ci voleva proprio per ridare fiducia, considerate anche le condizioni meteo non facili da prevedere che ci hanno un po’ penalizzato nelle scelte. Siamo molto soddisfatti del nostro ritmo di gara in una trasferta davvero difficile».

Ora si punta al riscatto nella terza tappa al Rally del Casentino a metà luglio.
G. Cas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: laprovinciadicomo.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *