Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Quasi 50 atleti a Pineto per Settimana dello sport paralimpico e ritiro Nazionale Italiana Ciclismo Paralimpico

PINETO – Per il quarto anno consecutivo la Nazionale Italiana di Ciclismo Paralimpico ha scelto Pineto per il suo ritiro in programma dal 19 al 23 ottobre 2020. In concomitanza con la presenza degli atleti azzurri in città, l’Amministrazione Comunale in sinergia con il Comitato Paralimpico Italiano Abruzzo e la società sportiva Go Fast ha organizzato la seconda Settimana dello sport paralimpico che prevede una serie di appuntamenti in programma mattino e sera dal carattere sportivo e culturale con numerose testimonianze, la presenza di ospiti noti, dimostrazioni legate a varie discipline sportive e riflessioni sul tema della disabilità con particolare attenzione alle storie di persone che sono riuscite a trasformare un apparente limite in grande punto di forza per costruire un percorso professionale di alto livello raggiungendo risultati straordinari.  Tra gli ospiti di questa edizioneoltre ai ciclisti azzurri, il ballerino Ivan Cottini, l’atleta Giusy Versace e la Nazionale di Judo paralimpico con la judoka Carolina Costa.

 Come location per gli incontri si è deciso di utilizzare e allestire la sala polifunzionale di Pineto, in via Largo Fava, struttura nella quale sarà possibile garantire il rispetto di tutte le indicazioni in materia di contenimento del contagio da Covid-19, con accesso limitato a 40 persone con obbligo di preregistrarsi e triage esterno. Per quanti vorranno seguire è in programma una diretta streaming di tutti gli incontri. La nazionale italiana ciclisti paralimpici, guidata dal CT Mario Valentini, si allenerà per tutta la settimana sulle strade del territorio di Pineto e di tutta la regione, e si racconterà nel corso degli appuntamenti pubblici. Quest’anno hanno deciso di dare continuità al loro ritiro pinetese, come avviene dal 2017 ininterrottamente, nonostante il delicato periodo che si sta vivendo legato al Covid-19. Sarà un ritiro dedicato a Alex Zanardi, che fa parte della nazionale e che lo scorso anno è stato a Pineto anche per raccontarsi ai ragazzi e infondere coraggio e amore per la vita, con l’auspicio per lui di una pronta guarigione dopo il grave incidente che lo ha riguardato.

Nel dettaglio sono previsti 12 incontri durante i quali le tematiche e gli argomenti affrontati saranno vari e significativi: tra questi la riabilitazione fisica e psicologica dopo gli incidenti, la sordità, la cecità, disabilità mentale e molto altro al fine di far emergere quanto, quelli che spesso si vedono come meri limiti possano trasformarsi in grande forza. Alcune classi dell’IC Giovanni XXIII di Pineto saranno collegati in streaming e avranno la possibilità di seguire gli appuntamenti del mattino nelle proprie aule interloquendo a distanza con gli ospiti, nel pieno rispetto delle normative anti contagio vigenti. Quasi 50 atleti, che si distribuiranno nel corso della settimana, si racconteranno facendo anche conoscere le loro storie e i loro sport: torball, sitting volley, ballo, scherma, bocce, tennis, ciclismo, judo e molte altre discipline paralimpiche. Previsto anche un convegno scientifico dal titolo “Sport e disabilità: perché cominciare presto?” a cura del CIP Abruzzo presieduto da Mauro Sciulli in programma per il pomeriggio di giovedì 22 ottobre. Ogni sera ci saranno piccoli salotti con approfondimenti specifici sulle varie forme di disabilità seguiti da film selezionati e a tema. L’accesso è consentito a massimo 40 persone, anche in questo caso pre-registrandosi.

Siamo molto orgogliosi del fatto che la Nazionale Italiana Ciclismo Paralimpico abbia scelto per la quarta volta Pineto per il suo ritiro e ancor più considerando le difficoltà del periodo – dichiara il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – ovviamente sentiamo tutti la mancanza di Alex Zanardi che sta combattendo la sua battaglia per riprendersi dal grave incidente che ha subito nei mesi scorsi e questo appuntamento è dedicato a lui. Nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19 abbiamo deciso di organizzare anche quest’anno la Settimana dello Sport Paralimpico, insieme al CIP Abruzzo e alla società sportiva Go Fast, che ringrazio.  Circa 50 atleti si racconteranno nei vari incontri in programma per conoscere e far conoscere lo sport paralimpico, riflettere sulle difficoltà ancora presenti nel nostro paese e su quello che si può fare per migliorare le cose dal punto di vista delle barriere architettoniche e mentali. Proprio per sensibilizzare su questi argomenti abbiamo coinvolto anche quest’anno i ragazzi delle scuole dell’IC Giovanni XXIII di Pineto, nella prima edizioni erano presenti fisicamente nel Palavolley di Borgo Santa Maria, quest’anno seguiranno le attività mattutine in streaming dalle loro classi al fine di poter riflettere sul valore dello sport e sulle tematiche affrontate, ringrazio per la sua disponibilità il dirigente scolastico Gaetano Avolio, e tutti coloro che ci hanno supportato e in particolare la nazionale italiana ciclismo paralimpico alla quale auguriamo di trascorrere giorni piacevoli e sereni nella nostra Pineto”.

Fonte: ekuonews.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *