Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Quarta Repubblica, Nicola Porro asfalta Virginia Raggi: “Mi ha preso per il cu*** e ha insultato il mio ospite”, la vergogna


Sullo stesso argomento:


Un duello tra Carlo Calenda e Virginia Raggi destinato a far discutere. Lunedì sera i due candidati sindaci di Roma (lei prima cittadina uscente) si sono sfidati negli studi di Quarta Repubblica, davanti a Nicola Porro. Un faccia a faccia a ridosso delle elezioni, equo. Almeno fino a quando la sindaca del Movimento 5 Stelle non ha preso la parola per lanciare l’ultima stoccata all’avversario senza la possibilità che il leader di Azione replicasse. Un gesto che non ha innervosito solo Calenda, ma anche lo stesso conduttore. 

“Ho invitato la Raggi, come tutti, tranne i minori – spiega in un filmato poi diffuso sui social -. A Roma sono 22 i candidati. I 4 che hanno chance sono Gualtieri, Michetti – che non hanno accettato – Calenda e Raggi. La Raggi, attraverso il suo staff, mi ha chiesto di parlare per ultima. Non vedevo nessun problema. È una donna, la sindaca uscente […] ma ha preso la parola per ultima per insultare Calenda, per dirgli che prende 19 mila euro da europarlamentare e per fare questa specie di questione di casta”.

La Raggi al termine del duello ha accusato: “Ricordo che Calenda è europarlamentare a 19 mila euro al mese e non lo vedono all’Europarlamento da tanti giorni”.  Un affondo che l’ex ministro ha smentito per poi aggiungere: “Questo non lo dovevi fare, è poco corretto. Io ho avuto fair play”. Un comportamento che non è piaciuto al padrone di casa: “Lei e i suoi assistenti – prosegue nel video – hanno preteso che parlasse per ultima non per dare il senso di quello che deve arrivare a Roma, ma per insultare il candidato davanti a lei prendendo per il c**o il sottoscritto“.

comments powered by Disqus.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *