Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Quale scegliere tra i mini SUV da città: misure, motori, prezzi

Il debutto sul mercato coreano della Hyundai Casper, mini SUV che tanto è piaciuto ai nostri lettori, serve anche a ricordarci che anche in Italia esistono dei piccoli crossover adatti sia alla città che alle strade più difficili. Alcuni hanno un’impostazione da SUV in miniatura, altri puntano sul fuoristrada con la trazione integrale e altri ancora partono dalle compatte più famose per proporre versioni dal look “fuoristradato”.

In pratica si tratta della nicchia delle citycar in stile crossover nella vasta categoria dei SUV, vetture con una lunghezza vicina ai 3,70 metri, progettate con una doppia anima: agili e facili da parcheggiare nelle metropoli e capaci di affrontare anche terreni un po’ più impegnativi fuori città. In questa ristretta cerchia di “mini SUV” abbiamo individuato quattro modelli e li confrontiamo per offrirvi la nostra guida alla scelta.

Misure da città, ma non solo

Le quattro protagoniste di questa nostra guida alla scelta dei mini SUV sono, in ordine alfabetico, Dacia Spring (l’unica elettrica), Fiat Panda City Cross, Mahindra KUV100 NXT e Suzuki Ignis. Ognuna ha qualche particolarità che la distingue dalle altre, ma per iniziare partiamo dalle misure esterne. Una premessa: la scelta di inserire nel confronto colo la Fiat Panda City Cross è dettata dal fatto che nella gamma della piccola italiana questo è l’allestimento di carrozzeria più simile a un crossover, assieme a quello della Panda Cross.

  Lunghezza Larghezza Altezza Passo
Dacia Spring 3,73 m 1,77 m 1,51 m 2,42 m
Fiat Panda City Cross 3,68 m 1,88 m 1,63 m 2,30 m
Mahindra KUV100 NXT 3,70 m 1,72 m 1,65 m 2,38 m
Suzuki Ignis 3,70 m 1,69 m 1,60 m 2,43 m

Questo primo raffronto ci dice che la lunghezza è praticamente uguale per tutte le concorrenti, con la Panda City Cross che risulta di poco la più corta e la Spring che è la più lunga. La Fiat Panda è però la più larga di questo quartetto e anche in altezza è vicina alla KUV100 NXT, mentre il passo più lungo è quello della Suzuki Ignis. 

Dacia Spring

Dacia Spring

Fiat Panda City Cross

Fiat Panda City Cross

Mahindra KUV100 NXT

Mahindra KUV100 NXT

Suzuki Ignis

Suzuki Ignis

Posti, capacità di carico e peso

Per via del loro utilizzo e delle dimensioni davvero molto compatte, le citycar non hanno di solito bagagliai molto capienti. La stessa considerazione vale per questi mini SUV di segmento A che riescono però a offrire una capacità di carico superiore ad altre piccole auto cittadine.

  Numero posti Capacità min/max bagagliaio Peso a vuoto (minimo)
Dacia Spring 4 290/620 litri 970 kg
Fiat Panda City Cross 4 (5 optional) 225/870 litri 1.055 kg
Mahindra KUV100 NXT 5 243/473 litri 1.190 kg
Suzuki Ignis 4 260/514 litri 935 kg

Il bagagliaio più piccolo con i sedili posteriori in posizione è quello della Panda e il più grande è quello della Spring. Abbattendo però gli schienali posteriori la Fiat si prende la prima posizione per capacità di carico, con un netto distacco sulla Mahindra che è quella con meno spazio.

Dacia Spring

Dacia Spring

Fiat Panda City Cross

Fiat Panda City Cross

Mahindra KUV100 NXT

Mahindra KUV100 NXT

Suzuki Ignis

Suzuki Ignis

I posti a sedere sono 4 per Spring, Panda e Ignis, ma la Fiat può avere a pagamento il sedile posteriore specifico per l’omologazione a 5 posti, mentre la KUV100 NXT è solo a 5 posti. A livello di peso la più leggera è la Suzuki e la più pesante la Mahindra.

Motori per tutti i gusti: elettrico, mild hybrid, benzina, GPL e metano

Eccoci arrivati alle motorizzazioni di questi piccoli SUV urbani, capitolo nel quale ognuna delle quattro concorrenti ha qualcosa di speciale da dire. Partiamo col ricordare che l’unica elettrica del gruppo è la Dacia Spring (qui la nostra video prova) che nasce proprio come auto a zero emissioni per il mercato europeo, con 230 km di autonomia.

  Motore Consumi ed emissioni Velocità massima Accelerazione 0-100
Dacia Spring        
Spring Elettrico
44 CV, 125 Nm
11,9 kWh/100 km
0 g/km di CO2
125 km/h 19,1 secondi
Fiat Panda City Cross        
Panda Hybrid City Cross Benzina 1.0 tre cilindri
Mild Hybrid
70 CV, 92 Nm
4,0 l/100 km
113-120 g/km di CO2
155 km/h 14,7 secondi
Panda GPL City Cross Benzina/GPL 1.2 quattro cilindri
69 CV, 102 Nm
7,2 l/100 km
122 g/km di CO2
164 km/h 14,5 secondi
Panda Metano City Cross Benzina/metano 0.9 due cilindri
70 CV, 135 Nm
3,5 kg/100 km
111-110 g/km di CO2
162 km/h 14,1 secondi
Panda City Cross 4×4 Benzina 0.9 due cilindri
85 CV, 145 Nm
5,1 l/100 km
156 g/km di CO2
164 km/h 12,7 secondi
Mahindra KUV100 NXT        
KUV100 NXT Benzina 1.2 tre cilindri
87 CV, 115 Nm
7,2 l/100 km
163 g/km di CO2
148 km/h ND
KUV100 NXT M-Bifuel Benzina/GPL 1.2 tre cilindri
87 CV, 112 Nm
8,3 l/100 km
127 g/km di CO2
148 km/h ND
Suzuki Ignis        
Ignis Hybrid Benzina 1.2 quattro cilindri
Mild Hybrid
83 CV, 107 Nm
5,1 l/100 km
114-116 g/km di CO2
165 km/h 12,7 secondi
Ignis Hybrid 4WD AllGrip Benzina 1.2 quattro cilindri
Mild Hybrid
83 CV, 107 Nm
5,4 l/100 km
123-126 g/km di CO2
165 km/h 12,8 secondi

Le uniche due con motorizzazione mild hybrid sono invece la Fiat Panda e la Suzuki Ignis, con la Mahindra KUV100 NEXT che è offerta con motore a benzina o bifuel benzina/GPL. Ricordiamo anche che la Panda è la sola ad avere in gamma motori a benzina, mild hybrid, a GPL e a metano.

Chi invece ha bisogno della trazione integrale può rivolgersi alle versioni 4×4 e 4WD di Panda e Ignis. L’italiana offre esclusivamente il motore a benzina bicilindrico Twinair, mentre la giapponese mantiene il noto 1.2 benzina mild hybrid.

Dacia Spring

Dacia Spring

Fiat Panda City Cross

Fiat Panda City Cross

Mahindra KUV100 NXT

Mahindra KUV100 NXT

Suzuki Ignis

Suzuki Ignis

Prezzi da 12.930 euro a 19.900 euro

Eccoci arrivati alla questione prezzi. Qui sotto trovate tutti i listini ufficiali dei nostri mini SUV, a partire dalle versioni di accesso o “base” che dir si voglia. Sono quindi esclusi dai prezzi che vedete sotto le promozioni e le offerte che molte Case propongono. La più economica è la Mahindra a quota 12.930 euro, mentre la altre sono allineate tra poco più di 16.000 e poco meno di 20.000 euro.

  Prezzo base
Dacia Spring 19.900 euro
Fiat Panda 1.0 Hybrid City Cross 16.600 euro
Fiat Panda 1.2 GPL City Cross 17.800 euro
Fiat Panda 0.9 Metano City Cross 18.950 euro
Fiat Panda 0.9 City Cross 4×4 19.400 euro
Mahindra KUV100 NXT 1.2 12.930 euro
Mahindra KUV100 NXT 1.2 M-Bifuel GPL 14.690 euro
Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 16.800 euro
Suzuki Ignis 1.2 Hybrid 4WD AllGrip 19.150 euro

Queste cifre vanno poi eventualmente decurtate degli incentivi statali che, lo ricordiamo, sono al momento riservati alle auto emissioni di CO2 comprese nell’intervallo 61-135 g/km. Lo sconto è di 3.940 euro in caso di rottamazione (2.000 euro + IVA del concessionario, più 1.500 euro statali) o di 2.720 euro senza rottamazione (1.000 euro + IVA del concessionario, più 1.500 euro statali).

Gli unici modelli della lista a non godere degli attuali incentivi sono quindi Dacia Spring, Panda City Cross 4×4 e Mahindra KUV100 NXT a benzina.

Fonte: it.motor1.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *