Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Psg-Manchester City, Florenzi: “Abbiamo perso la battaglia, non la guerra”. Video

“Rimontare al ritorno non sarà facile, ci vorranno 11 guerrieri disposti a dare tutti sul campo ma sono sicuro che questa squadra ha gli attribuiti per fare una grande partita a Manchester“. Alessandro Florenzi volta pagina dopo la sconfitta interna del suo PSG contro il Manchester City nell’andata della semifinale di Champions League: dopo avere chiuso il primo tempo in vantaggio grazie al gol di Marquinhos, i francesi sono stati agganciati da De Bruyne e hanno poi incassato il sorpasso firmato da Mahrez. “Abbiamo perso un pochino le misure, non è da noi. Nel campo siamo 22 giocatori bravi, è una semifinale di Champions e devi stare attento per 90 minuti – spiega Florenzi ai microfoni di Sky Sport – i dettagli fanno la differenza, il primo gol loro è fortunoso, il secondo passa attraverso la barriera”.

“Semifinale Champions? Posso stare a questi livelli”

leggi anche L’altra semifinale: Real Madrid-Chelsea 1-1

“Non siamo abbattuti” è la certezza di Florenzi. “Ripartiamo dal primo tempo che abbiamo giocato oggi e andiamo lì per fare una partita importante. Questa è solo la metà di una battaglia, non hanno vinto la guerra” assicura il laterale del Psg. Squadra già in grado di vincere in trasferta a Barcellona e Monaco di Baviera: “Speriamo di continuare questo trend”. Con uno sguardo anche alla soddisfazione personale: “Giocare la semifinale di Champions vuol dire solo una cosa: che il lavoro paga, che posso stare in questo ambiente. Do sempre il 100 per cento, cerco di fare il meglio per la mia squadra che adesso è il Paris Saint-Germain”.

Pochettino: “Presi due gol evitabili ma c’è un ritorno”

Di “risultato ribaltato da due gol evitabili per dei dettagli” parla invece l’allenatore del PSG Mauricio Pochettino. “Nel primo tempo abbiamo dominato contro una squadra come il City, nel secondo abbiamo preso gol su due infortuni – la sua analisi a Sky Sport – poi l’espulsione di Gueye non ci ha aiutato”. Ma “c’è un ritorno – ammonisce Pochettino – è una semifinale ed entrambe le squadre possono qualificarsi per la finale. Sappiamo che sarà difficile. Nel secondo tempo ci è mancata l’energia per controllare la palla come fatto nel primo. Ora dobbiamo recuperare le energie giuste per il ritorno“.

Fonte: sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *