Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Proteste contro il consigliere Viale alla fiaccolata del 25 aprile in piazza Arbarello

TORINO. «Fuori la Nato dal corteo». Risposta: «Fuori l’Italia dalla Nato». La provocazione era stata annunciata e così è stato: il consigliere comunale Silvio Viale, insieme a una delegazione di Radicali, questa sera è arrivato alla tradizionale fiaccolata del 25 aprile in piazza Arbarello con bandiera della Nato. E alcune dell’Ucraina. «Quelle dell’Ucraina possono stare» hanno spiegato alcuni manifestanti invitando Viale a lasciare la fiaccolata. «Non ho nessuna intenzione», ha ribattuto il consigliere comunale. Il gruppetto sparuto, Radicali e contestatori, ha ingaggiato un botta e risposta: «Ma ti sei dimenticato di quando eri in Lotta Continua?». E Viale: «Ora è sempre resistenza». E poi: «Fascisti, guerrafondai». Sempre Viale: «Dobbiamo fare a botte?». La discussione continua. E Viale ai giornalisti: «Le bandiere della Nato al corteo non sono una provocazione, chi provoca è chi sta dalla parte di Putin dietro un finto neutralismo». Nel frattempo la fiaccolata, diretta in piazza Castello, parte. In testa l’Anpi, il sindaco Stefano Lo Russo. Dietro i sindacati e altre associazioni.

Viale e i Radicali di lasciare il corteo non ne hanno nessuna intenzione. Qualcuno prova a portare la calma: «Lasciamo stare. Sennò domani si parla solo di lui. Mentre questo è un altro momento». E Nino Boeti, presidente dell’Anpi Torino, sintetizza bene: «Ci sono state guerre in tutto il mondo ma questa è proprio in casa, vicino. È inevitabilmente questo un 25 aprile che si accompagna a qualche polemica. Però bisogna ricordare una cosa: i partigiani e le partigiane combatterono insieme: socialisti, democristiani, gli autonomi seppero insieme sconfiggere il nazifascismo e insieme costruire la Costituzione. Noi altri, anche con idee politiche diverse, non riusciamo a fare una manifestazione? La storia dovrebbe insegnare, ma sappiamo che non sempre è magistra vitae». Provocazioni a parte.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *