Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Probabili formazioni Serie A: ultime news dai campi

Tutte le ultime dagli inviati di Sky Sport sulle probabili formazioni di questo turno di campionato. Gattuso va a far visita a Pirlo senza Insigne, Elmas e Zielinski. Pioli, dopo l’incredibile gara di Europa League, deve fare a meno di Ibra e Rebic. Nella Lazio Correa e Radu recuperano mentre l’attacco dell’Inter vede Lautaro in pole su Alexis Sanchez. Per Caldara problemi al ginocchio

UDINESE-ROMA LIVE

Il terzo turno si è aperto col rinvio di Genoa-Torino e con la vittoria in trasferta della Sampdoria sul campo della Fiorentina. Il weekend propone scontri d’alta classifica e gare davvero interessanti per capire le reali ambizioni stagionali di qualche squadra. L’Atalanta giocherà la prima in casa dopo aver fatto 8 gol in due trasferte. Quattro di queste reti le ha subite la Lazio che si trova subito di fronte ad un altro scontro diretto. Pochi problemi per Conte mentre Simone Inzaghi ha qualche grattacapo. Pioli deve gestire un Milan stanco e privo di attaccanti.

Per sapere tutto dai vari campi d’allenamento però ci affidiamo come sempre ai resoconti degli inviati di Sky Sport. Il loro lavoro, sempre puntuale, aiuta tifosi e fantallenatori e quindi vediamo quali notizie arrivano dai 16 centri sportivi sparsi per lo Stivale.

ATALANTA-CAGLIARI, domenica ore 12.30

Atalanta, Caldara assente. Problema al ginocchio

Quattro gol al Toro e quattro alla Lazio. La Dea non è bendata, la legge del gol è applicata senza fare sconti. Pasalic e Malinovskyi, che sono partiti dal 1′ nel recupero della prima giornata, dovrebbero tornare a sedersi in panchina per entrare a gara in corso. Mojica e Lammers, rappresentano soluzioni alternative su cui Gasperini può contare per dare respiro ai titolari nel secondo tempo. La custodia dei pali è sempre affidata a Sportiello, il portiere titolare finché Gollini non rientrerà dall’infortunio. In infermeria c’è anche Caldara, out per un problema al ginocchio. Assente anche Toloi. Dietro quindi dovrebbe essere promosso titolare Romero con Djmsiti e Palomino. Duo d’attacco colombiano con Muriel favorito sulla concorrenza per il posto al fianco di Zapata

Cagliari, Godin pronto a debuttare dal 1′

Eusebio Di Francesco può finalmente far esordire con la maglia del Cagliari il top player portato in Sardegna dal presidente Giulini. Diego Godin guiderà la difesa davanti a Cragno, e attenzione al possibile cambio di sistema con un 4-3-1-2 che farebbe tornare Joao Pedro nel duo d’attacco con Nandez trequartista. Il possibile arrivo di Nainggolan ha spinto Di Francesco a provare subito la soluzione col rifinitore dietro alle punte. In mediana c’è Faragò in pole.

Parma, squalificato Iacoponi

Tra acciaccati e indisponibili, la lista in casa Parma è sempre decisamente corposa: si leggono infatti i nomi di Cornelius, Inglese e Scozzarella. I primi due si sono allenati in gruppo ma non sono ancora pronti del tutto. Gagliolo sta rientrando, giusto in tempo per sostituire Darmian promesso sposo dell’Inter. Al centro della difesa, al posto dello squalificato Iacoponi, il favorito è Dermaku. In attacco ballottaggio Karamoh-Siligardi.

Verona, Juric rilancia Favilli. Veloso out

Il man of the match dell’ultima giornata, Andrea Favilli, sarà il riferimento offensivo della capolista di questo campionato (insieme a Napoli, Atalanta e le milanesi). A supportarlo ci saranno Zaccagni e Barak, dal momento che Benassi non è ancora a disposizione dell’allenatore (ne avrà per un po’). Chance per Ilic al posto dell’infortunato Veloso (problema a un polpaccio). Out anche Dawidowicz. Juric ha speso parole di elogio per Lovato, che ci aspettiamo di rivedere nella difesa a tre assieme a Cetin e Gunter. Pochi dubbi sull’impiego di Faraoni, straripante sulla fascia destra.

LAZIO-INTER, domenica ore 15

Lazio, recuperati Radu e Correa

La squadra di Inzaghi vuole rialzare la testa dopo il magro mercoledì in cui è stata l’Atalanta a fare la parte del leone. Recuperati Radu e Correa, entrambi destinati ad una maglia da titolare. Restano comunque in pre allarme Caicedo e Bastos in caso di non perfette condizioni dei due recuperati. Confermata la linea di centrocampo a 5 con Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto e Marusic. Quest’ultimo però è in ballottaggio col nuovo arrivato Fares.

Inter, Vidal c’è. Perisic favorito

Contro il Benevento Conte ha fatto un po’ di turnover, potendosi permettere di tenere in panchina Barella, Lautaro, Brozovic, Perisic ed Eriksen, subentrati nella ripresa. Difficile pensare che si privi di Hakimi dal 1′, come aveva fatto un po’ a sorpresa in occasione di Inter-Fiorentina. Per la sfida contro la Lazio occhio alle quotazioni di Vidal che si è allenato in gruppo e viaggia verso una maglia da titolare. In difesa favorito Skriniar; ipotesi di 3-5-2 con Barella e Vidal in mediana che però potrebbero anche ‘salire’ e alternarsi come trequartisti. Sulla corsia sinistra ecco Perisic con Young dalla panchina. In attacco più Lautaro di Sanchez. Intanto Radja Nainggolan ha lasciato il centro di Appiano Gentile e non parte con la squadra per Roma. Il belga sta trattando il suo ritorno al Cagliari.

BENEVENTO-BOLOGNA, domenica ore 15

Benevento, atteso il debutto di Iago Falque

Contro l’Inter è rimasto a guardare dalla panchina, comprensibile essendo stato ufficializzato come nuovo acquisto soltanto il giorno prima. In occasione della sfida col Bologna, però, il numero 44 a disposizione di Pippo Inzaghi può fare il suo esordio con la maglia giallorossa: è in ballottaggio con Insigne. In attacco c’è anche il dubbio Lapadula-Moncini, mentre difficilmente verrà sacrificato Caprari, autore di una doppietta all’Inter. Glik e Caldirola sono certezze. A centrocampo Hetemaj favorito su Dabo. Letizia a Foulon in pole per una maglia da titolari sulle corsie esterne

Bologna, Dijks e Poli out. Hickey ha convinto

La bella prova di lunedì contro il Parma vale una conferma al 18enne scozzese Hickey, a maggior ragione dopo l’infortunio di Dijks, per ricoprire il ruolo di terzino sinistro. Sull’altro versante c’è De Silvestri, mentre al centro ci saranno Tomiyasu e Danilo. In mediana niente ballottaggio tra Poli e Medel dato che il primo è fuori per infortunio. La buona prestazione condita dal gol di Skov Olsen potrebbe mettere in difficoltà Mihajlovic al momento della scelta tra il danese e Orsolini.

MILAN-SPEZIA, domenica ore 18

Milan, Pioli senza Rebic. Hauge pronto

Rientrati dall’epica battaglia di Vila do Conde – la città portoghese in cui i rossoneri hanno guadagnato la fase ai gironi di Europa League – i ragazzi di Pioli sono al tempo stesso provati e “gasati” dai 120′ (diventati 150 con i calci di rigori). Non partecipare alla competizione continentale che era stata inseguita con l’imbattibilità post lockdown sarebbe stata un’amara beffa per Donnarumma e compagni. Con il cuore in pace, la testa torna al campionato dove l’avversario di turno è uno Spezia reduce dalla bella prestazione di Udine. In attacco Pioli non può contare sui due uomini di peso: Ibra e Rebic sono indisponibili, quindi toccherà ancora a Colombo o Leao, impiegati a partita in corso nel playoff di giovedì. Ambiscono a un posto da titolari anche Saelemaekers e Brahim Diaz, che si sono ben comportati in Portogallo. Pioli ha anche annunciato che Hauge sarà subito aggregato. La difesa è obbligata: Gigio tra i pali, con davanti la linea formata da Calabria, Gabbia, Kjaer e Theo. In mediana Kessié non è al meglio e quindi potrebbero giocare Bennacer e Tonali. Davanti fiducia a Colombo.

Spezia, Terzi squalificato

Reduce dal primo storico successo in Serie A, con Galabinov attore protagonista, lo Spezia è ospite a San Siro del Milan. In porta giocherà Rafael, che mercoledì sera si è fatto trovare prontissimo per sostituire Zoet dopo l’infortunio. In difesa non ci sarà Terzi, espulso a Udine: giocherà Erlic, molto probabilmente affiancato da Chabot. A centrocampo Pobega si candida per un posto da titolare, mentre Agudelo contende una maglia a Verde per completare il tridente composto dal capocannoniere e da Gyasi.

JUVENTUS-NAPOLI, domenica ore 20.45

Juve, Rabiot è squalificato

Pirlo non può contare su Rabiot, espulso contro la Roma: a centrocampo vedremo Bentancur e Arthur con McKennie destinato quindi a sedersi in panchina. Sulle corsie esterne confermato Cuadrado a destra e rispolverato Frabotta a sinistra. Il reparto offensivo è affidato alla coppia Kulusevski-CR7, alle loro spalle opererà Ramsey.

Napoli, Insigne è out. Due positivi al tampone

Un infortunio alla coscia ha fermato il capitano del Napoli, che dovrà osservare uno stop di una ventina di giorni (salterà gli impegni con la Nazionale e poi la sfida con l’Atalanta). Nella giornata di venerdì la società ha annunciato la positività al Coronavirus di Zielinski e del collaboratore Costi. Ai due si è aggiunto anche Elmas. I centrocampisti sono fuori dai giochi per la sfida contro la Juventus. Volendo mantenere il 4-2-3-1 Gattuso andrebbe ad inserire Demme al fianco di Fabian, con Lozano, Mertens ed Politano alle spalle di Osimhen. In porta Ospina favorito su Meret.

sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *