Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Probabili formazioni Serie A della 22^ giornata: le news dai campi

Tutte le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Milan senza Tomori e Tonali, Pioli ripropone Ibra. Inter, dopo la Supercoppa tocca a Sanchez dal 1′? Juventus senza Bonucci (torna dopo la sosta) ma con Morata e Dybala. Nella Roma può toccare subito a Oliveira. Tra i vari negativizzati ce ne sono tre a Napoli. Udinese con ancora 9 positivi

PROBABILI FORMAZIONI 22^ GIORNATA – I ‘CAMPETTI’

Tra Coppa Italia e Supercoppa c’è stata la fiera del supplementare. Dal punto di vista fisico forse qualche squadra pagherà dazio. Resta da monitorare, in virtù del nuovo protocollo, anche il numero di positivi per squadra. C’è qualche situazione al limite. Niente partite il venerdì ma scorpacciata di gare nella giornata di lunedì. Per qualche allenatore i tempi ‘di decisione’ si allungano ma i fantallenatori si devono sbrigare

La “squadra di soccorso” è sempre la stessa. Siamo pronti per chiamare in causa il team degli inviati di Sky Sport. I nostri 007 si sono già attivati tra comunicati delle varie società a situazione medica di alcuni elementi chiave. Vediamo quali sono le prime notizie fresche in arrivo dai 20 ritiri di Serie A

SAMPDORIA-TORINO, sabato ore 15

Sampdoria, emergenza dietro per D’Aversa

Audero, Colley, Yoshida e Chabot. Questi gli assenti certi in casa blucerchiata. Tra Coppa d’Africa, indisponibilità e squalifiche, D’Aversa deve inventarsi qualcosa. Gli unici due centrali a disposizione sono Ferrari e Dragusin. A destra pronto al rientro Candreva mentre in mezzo ci può stare l’esordio dal primo minuto di Rincon. In attacco invece dovrebbe ritrovare una maglia da titolare Caputo (al fianco ovviamente di Gabbiadini)

Torino, problema per Praet

Juric ha avuto il suo cursore di fascia. Dal Genoa è arrivato Fares che ha terminato le visite mediche e che è granata a tutti gli effetti. Intanto si è negativizzato Milinkovic-Savic ma dovrebbe toccare ancora a Gemello. In difesa ballottaggio Rodriguez-Buongiorno con il primo favorito. Ditero a Sanabria c’è da monitoare la situazione di Praet che è uscito malconcio dalla sfida contro la Fiorentina. Non dovesse farcela, pronto Linetty.

SALERNITANA-LAZIO, sabato ore 18

Salernitana, Gyomber e Coulibaly out

Uno è squalificato mentro l’altro è infortunato. Due assenze piuttosto pesanti per Colantuono nel match di sabato. Gyomber è stato fermato dal giudice sportivo mentre Mamadou Coulibaly deve recuperare da un problema al retto femorale. Dietro toccherà con tutta probabilità a Gagliolo mentre in mezzo Schiavone se la gioca con Capezzi. In attacco ci sarà Kastanos a supporto della coppa Djuric-Gondo

Lazio, 4 assenti (in più) a Formello

Fari puntati sui quattro assenti improvvisi all’allenamento di giovedì. Oltre ad Acerbi e Akpa-Akpro non si sono presentati al centro sportivo biancoceleste anche Reina, Hysaj, Basic e André Anderson. Solo l’ex Napoli recupera ma anche Radu si unisce alla lista degli indisponibili. Nel mentre, in vista della sfida di Salerno, si scaldano Luis Alberto e Lazzari con la coppia Patric-Hysaj in ballottaggio per un posto al centro della difesa. Davanti invece Zaccagni favorito su Felipe Anderson.

JUVENTUS-UDINESE, sabato ore 20:45

Juventus, Morata-Dybala titolari

Dopo la sconfitta last minute in Supercoppa, tra i pali rivedremo Szczesny. In difesa ancora De Ligt-Chiellini, con Bonucci che tornerà dopo la sosta, come annunciato da Allegri. Sulla corsia di sinistra c’è in vantaggio Pellegrini con De Sciglio quale seconda opzione mentre in mediana ci sono varie alternative. McKennie e Bernardeschi sono pronti ad occupare le catene laterali di centrocampo. Davanti tandem Morata-Dybala

Udinese, in 9 ancora positivi

Rosa ridotta all’osso per Cioffi. Dal mercato invernale è arrivato Benkovic che, complice la squalifica di Becao, potrebbe essere chiamato subito in campo. Per il resto formazione che presenta pochi dubbi dato l’elevato numero di indisponibili. Beto guiderà un attacco che comprenderà Deulofeu mentre Success e Pussetto si giocano un posto dall’inizio

SASSUOLO-VERONA, domenica ore 12:30

Sassuolo, Dionisi è senza Berardi

Mentre la società ha comunicato la positività di un nuovo giocatore (senza pubblicare il nome), i neroverdi contro il Verona dovranno ovviare all’assenza per squalifica di Mimmo Berardi. Indisponibilità davvero pesante anche alla luce dei non tantissimi ricambi in attacco. Defrel dovrebbe quindi restare titolare. Dietro Muldur insidia Toljan mentre Kyriakopoulos è in lizza per un posto nei tre alle spalle di Scamacca. Continua invece il calvario di Djuricic, che è volato a curarsi in Spagna

Verona, 8 positivi e uno squalificato

Tudor recupera tre elementi che si sono negativizzati: tra loro c’è Magnani che era l’unico positivo ‘noto’. Restano però ancora 8 gli elementi in isolamento. Le indisponibilità salgono a 9 vista la squalifica di Ilic. Difficile ma non impossibile che Magnani possa tornare dal primo minuto. Si va verso una difesa con Casale, Ceccherini e Gunter e con Depaoli probabile esterno destro di centrocampo dato che Tameze tornerà al centro riempiendo il buco lasciato da Ilic

VENEZIA-EMPOLI, domenica ore 15

Venezia, porte scorrevoli in difesa

Per un Caldara che torna a disposizione c’è uno Svoboda squalificato. L’ex Atalanta e Milan torna titolare con Ceccaroni (e le opzioni difensive restano poche per Zanetti). Cuisance pare aver conquistato definitivamente un posto nel centrocampo del Venezia (con Vacca che resta in dubbio). Davanti invece c’è l’idea di un tridente senza la boa centrale. Henry infatti potrebbe lasciare il posto (a livello geografico) ad Okereke con Johnsen che tornerebbe titolare sull out sinistro

Empoli, tegola Di Francesco

Brutte notizie per Aurelio Andreazzoli: gli esami ai quali si è sottoposto Federico Di Francesco hanno evidenziato una lesione di basso grado dei muscoli flessori della coscia sinistra. Si va verso la titolarità di Cutrone in coppia con Pinamonti. In difesa squalificato Viti: c’è Tonelli in lizza ma occhio anche a Romagnoli. Solo conferme in vista invece per centrocampo e trequarti

ROMA-CAGLIARI, domenica ore 18

Roma, Oliveira subito dal 1′

Le nuove positività in casa giallorssa ridisegnano lo scacchiere iniziale di José Mourinho. Assenze certe quelle degli squalificati Ibanez e Cristante. In difesa si va verso la coppia Macini-Kumbulla con Maitland-Niles confermato a destra. Il nuovo arrivato Oliveira invece punta deciso ad essere subito titolare al fianco di Veretout. Mou pensa a un tridentre Zaniolo-Pellegrini-Mkhitaryan alle spalle di Abraham. 

Cagliari, Nandez si è negativizzato

Pavoletti non preoccupa e Nandez è tornato a disposizione. Nel mentre ha rescisso Godin mentre Goldaniga è arrivato a titolo definitivo (contratto fino al 2024). L’ex Sassuolo potrebbe già essere un’opzione per la linea difensiva dei rossoblù. Su Nandez iniziano a filtrare indizi di titolarità. Davanti invece come detto Pavoletti dovrebbe nuovamente affiancare Joao Pedro ma dopo la gara vinta in rimonta nell’ultima giornata, difficile pensare ancora a una panchina di Gaston Pereiro

ATALANTA-INTER, domenica ore 20:45

Atalanta, il MU-MA resta in pole

La dirigenza Marotta e Ausilio fino al 2025: a giorni i rinnovi

Le assenze in Coppa Italia avevano fatto sorgere dubbi sul nuovo positivo in casa nerazzurra. Gasperini ha precisato la condizione medica di Djimsiti che sarà a disposizione contro l’Inter. Davanti ci sarà ancora Muriel. Il Mu si unisce al MA di Malinovskyi? Probabile dato che raramente Gasperini è partito con il “piccolo Ronaldo” senza l’ucraino (che in Coppa era squalificato)  a supporto. In Coppa Italia erano assenti causa squalifica anche Toloi e Ilicic. Il primo sarà titolare, sul secondo non c’è certezza

Inter, tocca a Sanchez?

Con ancora negli occhi la vittoria del primo trofeo stagionale conquistato all’ultimo secondo, l’Inter prepara la difficilissima sfida di Bergamo. La domanda che tutti si fanno riguarda ovviamente il match winner contro la Juventus. Sanchez giocherà dall’inizio? Il ‘nino maravilla’ è in ballottaggio con Lautaro. In mediana torna Calhanoglu mentre a destra resta in pole Darmian.

BOLOGNA-NAPOLI, lunedì ore 18:30

Bologna, torna a disposizione Hickey

Con Dominguez e Orsolini in forte dubbio per la sfida contro il Napoli, Mihajlovic pensa alle varie alternative in caso di forfait. L’azzurro pare però poter recuperare per tempo. Dietro Bonifazi dovrebbe farcela e far parte del pacchetto arretrato (a meno che non torni Medel). A sinistra doppia opzione visto che Hickey si è negativizzato. Viola e Sansone si scaldano: ci sono loro in lizza per centrocampo e trequarti. Sulla corsia destra invece il favorito è De Silvestri

Napoli, Spalletti ne recupera tre

Lozano, Malcuit e Mario Rui si sono negativizzati e Spalletti torna ad avere più soluzioni per difesa e attacco. Fari puntati su Ospina che è stato sostituito in Coppa Italia. Il portiere proverà a stringere i denti. Mario Rui e Fabian Ruiz potrebbero tornare dall’inizio mentre davanti Petagna al posto dell’infortunato Insigne. Ancora assente Zielinski

MILAN-SPEZIA, lunedì ore 18:30

Milan, Pioli senza Tonali e Tomori

Mercato Milan Emergenza difesa, il Milan valuta Bailly e Diallo

“Ha sentito un fastidio al ginocchio, spero che non sia nulla di grave”. La speranza di Pioli è di non perdere Tomori per molto tempo. Ma sicuramente lunedì non ci sarà in attesa che esami chiariscano la situazione del difensore. Davanti torna Ibra dall’inizio con Leao, Brahim Diaz e Saelemaekers a supporto. Possibile qualche rotazione tra mediana (dove Tonali è squalificato) e corsie esterne di difesa

Spezia, due soluzioni per Motta

Il rientro dalla squalifica di Agudelo rende ancora più complicato il quadro dell’attacco della squadra di Thiago Motta. Ci sono tantissimi candidati ma il tecnico potrebbe dare fiducia alla formazione che ha battuto il Genoa. Difesa a 4 e tridente composto da Gyasi, Manaj e Verde. Attenzione però: il piano B prevede una formazione un po’ più coperta con l’inserimento di Kovalenko in mediana e Agudelo in avanti

FIORENTINA-GENOA, lunedì ore 20:45

Fiorentina, “solo” due assenti per Italiano

Due: sono i dubbi di formazione e anche gli assenti per la sfida di lunedì. Italiano è uno degli allenatori che al momento ha la rosa più ampia della Serie A. Il tecnico affiderà il compito di bucare la difesa del Genoa a Vlahovic, Gonzalez e probabilmente a Saponara. La terza maglia in attacco infatti non è ancora sicura così come la terza in mediana. Sicura titolarità per Bonaventura e Torreira mentre Castrovilli spera di scalzare Duncan

Genoa, quanti indizi dalla Coppa

La sconfitta ai supplementari in Coppa Italia contro il Milan ci ha detto un bel po’ di cose in vista della sfida contro la Fiorentina. Dai “riposi” in vista del campionato, alla duttilità del sistema di gioco. Rispetto alla sfida di San Siro rivedremo Destro in attacco e probabilmente Rovella in mazzo. Ostigard può essere confermato (al di là del gol segnato) anche a causa della squalifica di Vasquez mentre Ghiglione e Pandev sperano di strappare una maglia

sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *