Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Primo confronto all’insegna dello sport


Riuniti negli spazi della polisportiva di Camerlona, i candidati sindaco si sono confrontati ieri mattina su temi generali del forese, ma soprattutto su quelli della politica sportiva. Presenti 9 candidati su 11: Filippo Donati (Fdi, Lega, Viva Ravenna), Veronica Verlicchi (Pigna e liste collegate), Alberto Ancarani (FI, PrimaveRa), Emanuele Panizza (3V), Lorenzo Ferri (PC), Gianfranco Santini (Potere al Popolo), Alessandro Bongarzone (PCI), Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna e liste collegate), Matteo Rossini (Ricostruire l’Italia). Mancano due candidati: il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Michele de Pascale e Mauro Bertolino di Alleanza di Centro. De Pascale non poteva non partecipare all’Annuale di Dante (dove è andato anche il candidato di…

Riuniti negli spazi della polisportiva di Camerlona, i candidati sindaco si sono confrontati ieri mattina su temi generali del forese, ma soprattutto su quelli della politica sportiva. Presenti 9 candidati su 11: Filippo Donati (Fdi, Lega, Viva Ravenna), Veronica Verlicchi (Pigna e liste collegate), Alberto Ancarani (FI, PrimaveRa), Emanuele Panizza (3V), Lorenzo Ferri (PC), Gianfranco Santini (Potere al Popolo), Alessandro Bongarzone (PCI), Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna e liste collegate), Matteo Rossini (Ricostruire l’Italia). Mancano due candidati: il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Michele de Pascale e Mauro Bertolino di Alleanza di Centro. De Pascale non poteva non partecipare all’Annuale di Dante (dove è andato anche il candidato di FI-PrimaveRA, Alberto Ancarani lasciando l’incontro alle 11) mentre Bertolino lamenta su facebook di non essere stato invitato. Ottanta i presenti, candidati sindaco e consiglieri comunali compresi.

Nei primi due mesi di governo cittadino Verlicchi intende “erogare un contributo straordinario alle associazioni sportive dilettantistiche per limitare i danni economici subiti a causa del lockdown e delle restrizioni” e le esenterà dal pagamento della Tari. Roberta Mingozzi (capolista di FI -PrimaveRA, intervenuta nel finale al posto di Ancarani) ha spiegato che “sulla base delle segnalazioni riportate dai cittadini dell’area Piangipane, serve un cambio radicale nella redazione dei bandi e degli appalti per la concessione delle aree sportive di territorio”. Ferri nominerà un comitato di cittadini che deciderà come spendere i fondi comunali. Donati chiamerà in municipio tutti i volontari delle società sportive per discutere dei problemi “e decidere come spendere i soldi, che ci sono ma che vanno in direzioni sbagliate”.

Ancisi: “Nominare in fretta una giunta competente” e Panizza ascolterà “da subito” i cittadini. Santini punta “su rilancio del decentramento, transizione ecologica e lotta alla speculazione edilizia”. Rossini intende sostenere le società sportive con costi per gestione, gas e luce a carico comunale, mentre Bongarzone chiamerà “gli ultimi di questa città, quindi anche i volontari sportivi”. A un certo punto ha chiesto di intervenire Alessandra Falli, candidata nella lista Pd e membro del Consiglio territoriale. “Non ho ruolo per presentarmi al posto del sindaco de Pascale, ma come consigliere territoriale posso dire che abbiamo sempre seguito le tematiche delle società sportive”. Il confronto è stato introdotto dal presidente della polisportiva di Camerlona, Vanni Bini, che ha lamentato “la trasformazione della sala polivalente in struttura comunale”, la “pericolosità di via S. Egidio” e “le carenze del trasporto pubblico”. Per affrontare i problemi del Forese, oltre a un assessorato ad hoc, Verlicchi propone di alienare le società partecipate” per incassare denaro da investire nel forese.

Ancarani, rivolto ai cittadini presenti: “Ma se state così male, perché avete votato sempre gli stessi partiti?”, lancia l’assessorato alla Prevenzione del degrado, mentre Ferri cita trasporti, scuole, sport: “Seguire di più i problemi dei cittadini e meno quelli dei privati”. “Se ci sono tanti candidati – spiega Donati – è perché c’è un problema di rappresentanza. L’attuale maggioranza non ascolta: i problemi di Camerlona sono gli stessi di altre località”. Ancisi propone il potenziamento del servizio Sport del Comune e chiede una mappatura degli impianti sportivi per programmarne la riqualificazione”. Panizza contesta la nuova piscina e sostiene lo sport nelle scuole come prevenzione. Santini propone di “togliere tutti i finanziamenti a Ravenna Festival” e promuovere “lo sport dal basso”. Bisogna investire in queste piccole realtà”. Rossini chiede presidi medici e farmaceutici mentre Bongarzone è favorevole alla comunità energetica solare.

lo. tazz.

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *