Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Previsioni meteo, arriva il ciclone di Natale: “Neve copiosa, ecco dove”

Roma, 23 dicembre 2021 – Le previsioni meteo di domani, venerdì 24 dicembre, confermano che in Italia la Vigilia di Natale sarà caratterizzata da un ribaltone atmosferico, che spalancherà le porte al ritorno del maltempo. La perturbazione attesa nelle prossime ore non costituirà un episodio isolato, ma farà da preludio a un peggioramento ancora più marcato, che segnerà il weekend di Natale e Santo Stefano. Sui monti attesa tanta neve. 

Sommario 

Il team de iLMeteo.it comunica che il giorno della Vigilia l’arrivo di un impulso instabile di origine atlantica provocherà un generale aumento delle nubi al Nord e su alcune aree del Centro, accompagnato da piogge via via più frequenti. In principio le precipitazioni interesseranno soprattutto la Toscana e la Liguria, per poi diffondersi successivamente anche su Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. Locali piovaschi potranno inoltre bagnare il Lazio e la Campania. Andrà meglio in Sardegna, sul versante Adriatico e sul resto del Meridione, dove il tempo risulterà prevalentemente soleggiato, al netto di un incremento della nuvolosità verso sera, senza ripercussioni degne di nota.

Il dipartimento di Protezione civile ha emesso un’allerta meteo gialla per rischio idrogeologico su alta Toscana: in particolare, sono interessati i bacini di Reno, Serchio-Garfagnana-Lima, Lunigiana, Bisenzio e Ombrone Pt, Serchio-Costa, Serchio-Lucca, Versilia. 

Il fronte perturbato darà il peggio di sé all’inizio del weekend. Secondo gli esperti di 3BMeteo sabato 25 dicembre, giorno di Natale, il tempo sarà instabile su parte del Centro Nord, con piogge e rovesci soprattutto su bassa Val Padana, Liguria, Triveneto e regioni tirreniche (fino alla Campania), in estensione su Umbria, interne marchigiane e abruzzesi. All’orizzonte anche nevicate sulle Alpi orientali dai 900 metri. Domenica 26 dicembre, festa di Santo Stefano, l’ingresso di una nuova perturbazione darà vita a un’altra ondata di precipitazioni più o meno sugli stessi settori, con fenomeni particolarmente intensi in Toscana e nevicate sugli Appennini tosco-emiliani.

IlMeteo.it prevede neve copiosa a partire dai 1300 metri sulle Alpi e dai 1800 sugli Appennini. Questo già dalla Vigilia. A Santo Stefano il “fronte perturbato sarà più forte del precedente” e sarà alimentato da aria più fredda in montagna. Si abbassa dunque la quota neve, dai mille metri sulle Alpi, sugli Appennini dai 1500 metri.

Nord Ovest
Cielo mediamente coperto con piogge già dal mattino in Liguria e nebbie in pianura. Entro sera qualche pioggia sparsa in Lombardia. Temperature massime: 13° a Genova, 4° a Torino, 5° a Milano.

Nord Est
Al mattino sprazzi di sole sulle Alpi, mediamente nuvoloso ma asciutto altrove. Dal pomeriggio piogge in arrivo su basso Veneto ed Emilia-Romagna. Temperature massime: 5° a Bolzano e Venezia, 7° a Bologna.

Centro e Sardegna
Nuvoloso sul Tirreno, con piogge sull’alta Toscana e qualche piovasco nel Lazio. Più soleggiato su Adriatico e Sardegna. Temperature massime: 12° a Cagliari e Firenze, 15° a Roma.

Sud e Isole
Cielo grigio con occasionali piovaschi sulla Campania; generali condizioni di bel tempo sulle altre regioni, a parte un po’ di nuvole tra Basilicata e Calabria settentrionale. Temperature massime: 15° a Napoli e Bari, 16° a Palermo.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *